Il parco Il paesaggio terrazzato Uccello S. Maria Assunta
Servizi online
Albo Pretorio on-line
Albo telematico imprese
Archivio atti e provvedimenti
Cambio residenza
Tributi e Tariffe
Modulistica
Posta elettronica certificata
Regolamenti
Rss
In evidenza
Associazioni
Biblioteca comunale
Centro famiglia 180°
Centro servizi anziani
Gemellaggi
Lotta alla zanzara tigre
Mercati
Notiziario comunale
Pace e diritti umani
Palazzo Libera
Patto d'Area
Piano Protezione Civile
Piedibus
Pro Loco Pedersano
Pro Loco Castellano-Cei
Rete di Riserve Bondone
Scuola musicale Jan Novák
SpazioLab
Solidarietà internazionale
Tavolo Giovani Destra Adige
Links utili
Provincia autonoma di Trento
Comunità della Vallagarina
Consorzio dei Comuni Trentini
Difensore civico
Garante dei minori
Azienda Provinciale Servizi Sanitari
Centro AntiViolenza Trento
Agenzia del Lavoro
Cinformi
LILT Trentino
APT Rovereto e Vallagarina
VisitVillaLagarina
Progetto Destra Adige Lagarina
Agenzia dello Sport Vallagarina
CastelFolk
In primo piano
L.N. - 14 novembre 2019

La giunta comunale di Villa Lagarina ha aderito formalmente alla "Giornata nazionale di mobilitazione contro tutti i muri" indetta il 9 novembre scorso dalla Tavola della pace e dal Coordinamento nazionale degli enti locali per la pace e i diritti umani, in occasione del 30° anniversario dalla caduta del Muro di Berlino. Lo ha fatto con una deliberazione votata all’unanimità. Come spiega la sindaca Romina Baroni: «Il nostro Comune riafferma la propria fedeltà ai valori e ai principi della Costituzione italiana e della Dichiarazione universale dei diritti umani e il proprio impegno solidale per la costruzione di una società, di un’Europa e di un mondo più accogliente per tutti». Il testo sarà inviato ai presidenti delle giunte provinciale e regionale, al Commissario del Governo per la Provincia di Trento e al Coordinamento nazionale degli enti locali per la pace e i diritti umani

Continua >>
L.N. - 11 novembre 2019

È stata una giornata di grandi festeggiamenti quella che si è svolta domenica 10 novembre a Villa Lagarina per celebrare i 400 anni dall’elezione a Principe Arcivescovo di Salisburgo di Paride Lodron, avvenuta il 13 novembre del 1619. La sindaca Romina Baroni ha fatto gli onori di casa al presidente del Land Salisburgo Wilfried Haslauer e al presidente della Provincia di Trento Maurizio Fugatti. Al termine della Messa solenne, concelebrata nella magnifica pieve barocca di Santa Maria Assunta dal vescovo emerito di Salisburgo Alois Kothgasser e dal delegato dell'arcivescovo di Trento monsignor Giulio Viviani, sono state deposte due corone sul monumento funebre dei genitori di Paride, nella cappella dedicata a San Ruperto. Poi i discorsi ufficiali in piazza, il suono delle bande musicali, le sfilate degli Schützen salisburghesi e trentini, degli Alpini e dei Vigili del fuoco volontari di Villa Lagarina, le salve d'onore dei Bauernschützen e dei Festungsprangerstutzenschützen. «Oggi è un giorno speciale per la nostra comunità - ha detto la sindaca Baroni aprendo il suo intervento di saluto - è un giorno di festa perché ricordiamo l'elezione di Paride Lodron a Principe Arcivescovo di Salisburgo, di riconoscenza perché anche dalla lontana Salisburgo Paride non si scordò mai della terra natia, di fratellanza per il legame che per tramite di Paride unisce Villa Lagarina con Salisburgo»

Continua >>
L.N. - 5 novembre 2019
Parco Attilio Lasta

Un concorso di idee individuerà - nello spazio compreso tra l'area dei campi da tennis al Parco dei Sorrisi e l'attiguo Parco Attilio Lasta - la migliore collocazione di un'area feste con strutture permanenti o semi-permanenti: zona coperta per cucina attrezzata e spazio ristorazione, palco coperto per manifestazioni musicali e spettacoli in genere, servizi igienici e spazi tecnici. L'ha deliberato la giunta comunale nella seduta del 29 ottobre scorso, mettendo a disposizione del primo classificato un premio di 2.500 euro e un rimborso spese di 1.000 euro al secondo e 500 al terzo. «Abbiamo scelto il percorso concorsuale data la centralità e delicatezza dell'area - spiega la sindaca Romina Baroni - con l'obiettivo di risolvere un problema annoso per quanto riguarda gli spazi adibiti alle manifestazioni popolari oltre che dare risposta all'esigenza in tal senso condivisa con le associazioni di Villa Lagarina. Tra le linee guida che abbiamo previsto c'è la richiesta di soluzioni che migliorino la connessione tra i due parchi per consentire un sicuro e discreto accesso carrabile per il carico e scarico. L’edificio esistente potrà essere valorizzato o abbattuto mentre si dovrà rispettare il contesto esistente e dovranno essere preferite soluzioni, tecnologie e materiali sostenibili, limitando l’uso del cemento e i movimenti di terra. Sarà necessario mitigare l’impatto visivo ma soprattutto acustico verso il circondario abitato. L’intera area dovrà essere accessibile in sicurezza a tutte le utenze deboli». La partecipazione è gratuita. L’importo dei lavori, comprensivo delle somme a disposizione, deve restare entro i 600mila euro, Iva esclusa

Continua >>
L.N. - 28 ottobre 2019
Le mani e i piedoni

Alunne e alunni della scuola elementare “Paride Lodron” di Villa Lagarina hanno contrassegnato i tre percorsi comunali del Piedibus che quotidianamente utilizzano per raggiungere la scuola. Un’attività che ha coinvolto le maestre, il vigile Vigilio Baldessarini e l’assessora comunale all’istruzione Serena Giordani. Dopo la ricreazione, martedì 15 ottobre, sono usciti dalle aule e, con sagome di cartone e bombolette spray, hanno realizzato sull’asfalto, in prossimità delle fermate del piedibus contrassegnate dalle tabelle dagli stessi realizzate, una serie di “piedoni” coi colori dei tre percorsi: giallo, rosso e blu

Continua >>
Tutte le notizie >>