Il parco Il paesaggio terrazzato Uccello S. Maria Assunta
Villa Lagarina è Città Amica degli Animali
M.V. - 3 ottobre 2018

Il Comune di Villa Lagarina, con una delegazione dei propri amministratori, ha ritirato mercoledì 3 ottobre a Napoli il Premio nazionale Città Amica degli Animali 2018, assegnato da Legambiente, dopo sette anni di monitoraggio, agli enti locali e alle aziende sanitarie che si sono distinte per le buone pratiche a favore dei nostri amici a quattro zampe. Una ennesima grande soddisfazione che giunge pochi mesi dopo l'assegnazione del Premio EMAS 2018 e che conferma il determinato e costante impegno dell'Amministrazione comunale in ambito ambientale e della qualità della vita


Villa Lagarina è risultata con la migliore performance tra i comuni con meno di 5mila abitanti, valutati tra i 1.200 che hanno risposto al questionario online di 27 domande promosso da Legambiente, servito poi a redarre il settimo Rapporto nazionale “Animali in città 2018”  che è stato presentato nell’Auditorium della Regione Campania dal responsabile nazionale fauna e benessere animale di Legambiente, Antonino Morabito.

L’indagine di Legambiente analizza i dati forniti dalle amministrazioni comunali e dalle aziende sanitarie locali. Riguarda le aree urbane perché è lì che si è concentrata la crescita di cani e gatti nelle case degli italiani, quadruplicata negli ultimi 20 anni, e dove questa convivenza sempre più stretta ha bisogno di essere pensata e governata in modo nuovo. È un lavoro complesso, che incrocia numerosi parametri e indicatori e restituisce una situazione sul territorio fortemente disomogenea. Anche perché le competenze in materia sono demandate a regioni e comuni e, al netto della legge per la tutela di cani e gatti (la 281 del 1991), non esiste una legge nazionale che regolamenti in modo unitario la convivenza tra uomini e animali nei circa 8.000 comuni italiani.

Tra le valutazioni che hanno favorito il riconoscimento, un'attenzione particolare del Comune verso gli animali d’affezione e non, esplicitata nel Regolamento di polizia urbana  con un apposito capitolo (Capo V - Cura degli animali) in cui il Comune si adopera per proteggere la qualità della vita in tutte le sue forme e nel favorire una corretta convivenza tra esseri umani e animali, tutelando questi ultimi, ma anche la salute pubblica e l'ambiente. A questo si aggiunge l’approntamento della frequentatissima area sgambatura cani di via Mons. Giovanni Gosetti, il divieto permanente di sparare botti, la spesa praticamente nulla per il servizio di accalappiamento anche grazie al mutuo-aiuto dei cittadini e a una elevata percentuale di registrazione del migliore amico dell'uomo all'anagrafe canina (618 i cani registarti a Villa Lagarina).

Animali in città 2018 ha il patrocinio di ANCI - Associazione nazionale comuni italiani, Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, ENCI - Ente nazionale della cinofilia italiana, ANMVI - Associazione nazionale medici veterinari italiani, FNOVI - Federazione nazionale ordine medici veterinari italiani, ANMVI - Associazione nazionale medici veterinari italiani, SIMeVeP - Società Italiana di Medicina Veterinaria Preventiva.

Questo l'elenco dei premiati e le motivazioni:

COMUNI
- Prato, Terni e Napoli, miglior risultato complessivo
- Livorno, miglior risultato per il quadro delle regole
- Murialdo (SV), miglior risultato per il quadro di risorse/risultati
- Napoli, miglior risultato per il quadro dell’organizzazione/servizi
- Modena, miglior risultato per il quadro dei controlli
- Villa Lagarina (TN), miglior risultato complessivo tra i piccoli Comuni, sotto i 5mila abitanti
- Pieve Emanuele (MI), miglior risultato complessivo tra i medio-piccoli Comuni, tra 5 e 15mila abitanti
- Cervia (RA), miglior risultato complessivo tra i medi Comuni, tra 15 e 100mila abitanti
- Prato, miglior risultato complessivo tra i medio-grandi Comuni, tra 100 e 200mila abitanti
- Verona, miglior risultato complessivo tra i grandi Comuni, tra 200 e 500mila abitanti
- Napoli, miglior risultato complessivo tra le metropoli, oltre 500mila abitanti

AZIENDE SANITARIE LOCALI
- ASL Napoli 1 Centro, ATS Montagna e ASL di BT, miglior risultato complessivo
- ASL di Vercelli, miglior risultato per il quadro di risorse/risultati
- ASL Napoli 1 Centro, miglior risultato per il quadro dell’organizzazione/servizi
- ATS Montagna, miglior risultato per il quadro dei controlli
- ASL di Vercelli, miglior risultato complessivo tra le piccole Aziende, sotto i 200mila abitanti
- ATS Montagna, miglior risultato complessivo tra le medio-piccole Aziende, tra 200 e 500mila abitanti
- ASL Napoli 1 Centro, miglior risultato complessivo tra le medio-grandi Aziende, tra 500 e 1milione di abitanti
- ATS di Brescia, miglior risultato complessivo tra le grandi Aziende, oltre 1milione di abitanti

Romina Baroni e Giorgio Zampetti