Il parco Il paesaggio terrazzato Uccello S. Maria Assunta
Riduzione delle indennità di carica: un risparmio da 250mila euro
M.G. - 27 luglio 2010

Nella seduta di Consiglio Comunale del 20 luglio 2010 gli Amministratori ed i Consiglieri di Villa Lagarina si sono auto-ridotti le indennità di carica ed i gettoni di presenza permettendo un risparmio annuo per le casse comunali di circa 50 mila euro


Nella seduta dello scorso 20 luglio l'intero Consiglio comunale di Villa Lagarina ha deliberato all'unanimità la volontà di rinunciare ad una consistente fetta delle indennità e dei gettoni stabiliti per gli amministratori dalla legge regionale del 2004.

Confermato immutato l'impegno che Sindaco, Assessori e Consiglieri profondono a favore della comunità, si è voluto dare alla cittadinanza ed alla politica un segnale forte e tangibile di sensibilità ed equità in tempi di crisi economica, consentendo nel contempo un sensibile risparmio di spesa alle casse comunali, denari da destinare ad iniziative di pubblica utilità.

La Giunta comunale guidata da Alessio Manica ha confermato, infatti, gli importi delle indennità di carica già fissati nel 2006 dall'esecutivo guidato dallo stesso Sindaco. Non solo, ha rinunciato in più anche all'aumento automatico del 7% recentemente stabilito dal regolamento regionale. La auto-riduzione media, rispetto a quanto fissato dalla legge, delle indennità di sindaco e assessori supera quindi il 33%, ben 41mila euro all'anno.

Stessa scelta, in linea con il predecessore, ha fatto il presidente del Consiglio Francesco Lunardi, rinunciando al 55% della propria indennità, oltre 5.800 euro all'anno.

Anche i Consiglieri comunali hanno fatto la loro parte fissando il loro gettone a 35 euro lordi per ogni seduta, pari ad una auto-riduzione del 42% rispetto all'indicazione di legge. Considerando una media di 13/14 sedute all'anno, il risparmio per il Comune è di altri 4 mila euro ogni anno.

Nel complesso, una scelta che vale la ragguardevole cifra di 250 mila euro nell'arco dell'intera consiliatura.

(MV)

Soldi_stefo_flickr.com