Il parco Il paesaggio terrazzato Uccello S. Maria Assunta
Pedersano: pronto il marciapiede lungo la SP 20, presto i lampioni
L.N. - 8 settembre 2020

È stato completato il tratto di marciapiede che, a Pedersano, costeggia la strada provinciale (a sinistra se si sale) per connettere in sicurezza il piazzale della chiesa alla fermata dell’autobus, al teatro parrocchiale e al parco pubblico. Dal servizio territorio comunale specificano che l’appalto del marciapiede è stato in carico alla Provincia di Trento, finanziato nel piano delle opere pubbliche 2016, mentre il Comune si fa carico della revisione dell’impianto semaforico e dell’illuminazione. Quest’ultima parte comporta interessanti novità, ma cominciamo con l’analizzare il marciapiede


Compreso nella più ampia operazione di riqualificazione di tutto il comparto che comprende chiesa, teatro, asilo, parco pubblico e fermata dell’autobus, il marciapiede consente ora ai pedoni di percorrere in piena protezione il tratto e collegarsi poi, grazie ai passaggi regolati da semaforo, a via Degasperi (più a valle) e via Sant’Antonio (più a monte). Il tratto misura 75 metri di lunghezza e ha una larghezza utile di 1 metro e mezzo. È rialzato rispetto alla strada, delimitato da cordolo e pavimentato in asfalto. È stato realizzato all’esterno della sede stradale: la Provincia ha espropriato parte della rampa che era di proprietà della parrocchia. L’opera è già munita di protezioni sia all’interno (verso gli edifici) che all’esterno (verso la strada).

Da qui in poi tocca al Comune completare il lavoro. In particolare ci sarà la posa in opera dell’illuminazione pubblica, sia stradale che del marciapiede: l’ordine per i corpi illuminanti a led è già stato fatto e la consegna è prevista entro un paio di settimane. A brevissimo ci sarà invece la revisione dell’impianto semaforico esistente, con quello più a monte, che dunque regola anche il passaggio pedonale per via Sant’Antonio, che sarà spostato un po’ verso valle. In tal modo, strisce zebrate e semaforo si troveranno in corrispondenza della scaletta esistente collocata sull’altro lato della strada, così che i pedoni avranno un percorso più lineare e non saranno più costretti a risalire per intercettare le strisce. Ovviamente a fianco della scaletta verrà creata una piccola rampa per consentire il transito sbarrierato a passeggini e carrozzine, eliminando l’attuale aiuola a mezzaluna e il relativo palo dell’illuminazione.

I semafori saranno a chiamata per i pedoni mentre, come già avviene ora, si attiveranno in automatico per consentire l’uscita dei veicoli da piazzale San Lazzaro, garantendo dunque la sicurezza di tutti.

Clicca sull'immagine per visitare la galleria