Il parco Il paesaggio terrazzato Uccello S. Maria Assunta
Covid-19: nuovo DPCM, vietato uscire dal comune, chiuse le attività non essenziali
M.V. - 23 marzo 2020

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato il 22 marzo 2020 un nuovo DCPM con cui vengono chiuse su tutto il territorio nazionale, dal 25 marzo e fino al 3 aprile, tutte le attività non essenziali (è stato fatto un elenco di quelle che rimangono aperte). Il decreto vieta altresì, dal 22 marzo e fino al 3 aprile, a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi con mezzi di trasporto pubblici o privati in comune diverso da quello in cui si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute. Rimane invariato l'obbligo di autocertificare il motivo dello spostamento, anche a piedi. È sempre consentito fare la spesa ma solo nella bottega più vicina a casa, una persona per famiglia e possibilmente non più di due volte la settimana. Va sempre mantenuta la distanza interpersonale di almeno un metro ed è vietata ogni forma di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico. Ricordiamo che per ogni e qualunque urgenza si può contattare il Centro Operativo Comunale che risponde al numero 0464 494212 mentre per informazioni si può scrivere a info@comune.villalagarina.tn.it. Riportiamo in sintesi le misure attualmente in vigore che valgono per tutta Italia oltre che utili informazioni di carattere locale che vengono costantemente aggiornate e l’elenco completo di tutti i provvedimenti finora emanati


Mobilità
Dal 22 marzo e fino a 3 aprile 2020 è fatto divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi con mezzi di trasporto pubblici o privati in comune diverso da quello in cui si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute. Lo stabilisce il nuovo decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 22 marzo 2020. Resta obbligatorio autocertificare il motivo dello spostamento, anche a piedi. È consentito spostarsi all'interno del comune per necessità come fare la spesa ma solo nella bottega più vicina a casa, una persona per famiglia e possibilmente non più di due volte la settimana. Va sempre mantenuta la distanza interpersonale di almeno un metro ed è vietata ogni forma di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico.

Passeggiate
L'ordinanza del presidente della Provincia di Trento 12 marzo 2020 ha chiarito che le passeggiate per motivi salutistici sono consentite ma solo in prossimità della propria abitazione (ovvero entro la via in cui si abita) e per un tempo limitato e adeguato alle proprie necessità, con l’obbligo di mantenere la distanza interpersonale di un metro e di evitare assembramenti. Tale fattispecie è confermata dall'ordinanza del Ministro della salute 20 marzo 2020 che precisa che tuttavia non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto. L’uso della bicicletta, monopattino e altri mezzi simili sono considerati “spostamento” e pertanto necessitano di autocertificazione che è però valida solo per comprovati motivi di salute, lavoro e necessità. È consentito a un solo genitore camminare con i propri figli minori, purché in prossimità della propria abitazione. In sintesi il messaggio rimane sempre lo stesso: restate a casa.

Bambini disabili e autistici
Le famiglie di bambini disabili o autistici che necessitano di poter uscire di casa, possono richiedere un permesso speciale rilasciato dall'Azienda provinciale per i servizi sanitari (APSS). Per ottenerlo basta scrivere a npitrentosegreteria@apss.tn.it.

Maggiorenni disabili
Le famiglie di maggiorenni disabili che necessitano di poter uscire di casa e purchè non covid positivi o posti in isolamento fiduciario, possono richiedere un permesso speciale rilasciato dall'Azienda provinciale per i servizi sanitari (APSS). Per ottenerlo basta scrivere a trento.pua@apss.tn.it.

Farmaci a domicilio #iltempodellagentilezza
Per le persone anziane, fragili e/o non autosufficienti è attivo il servizio gratuito di consegna dei farmaci a domicilio, curato dalla Croce Rossa Italiana in collaborazione con Federfarma e cui aderisce anche la Farmacia De Probizer di Villa Lagarina. È sufficiente chiamare il numero verde gratuito 800 065 510, tutti i giorni h24.

Vicini anche se lontani
Gli psicologi volontari dell’Associazione Psicologi per i Popoli mettono a disposizione la loro competenza e offrono ascolto, conforto, sostegno e consigli a coloro che si sentono soli o manifestano incertezza, paura o confusione. È sufficiente telefonare al numero gratuito 0461 495244 tutti i giorni dalle 10 alle 12 e dalle 18 alle 20.
Il Comune, grazie alla disponibilità volontaria di una professionista, ha attivato un ulteriore punto di ascolto. Sarà sufficiente telefonare al numero 0464 494203 dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 17.
Anche la Comunità della Vallagarina ha attivato il numero 0464 018301 dalle 9 alle 12 dal lunedì al venerdì, sempre come punto di ascolto.

Spesa a domicilio
La Famiglia cooperativa Monte Stivo effettua il servizio di consegna a domicilio della spesa nelle frazioni di Castellano e Pedersano. L’ordine va fatto telefonicamente tra le 7:30 e le 10 ai seguenti numeri: per Castellano allo 0464 801170, per Pedersano allo 0464 412060. La consegna avverrà a partire dalle 11:30.
Anche la bottega di frutta e verdura Riccardo Zandonai di Villa Lagarina effettua consegne a domicilio gratuite su tutto il territorio comunale: è sufficiente telefonare al numero 349 2437395 negli orari di apertura e la consegna avviene in giornata o al più tardi il giorno successivo.
Nell’ambito della grande distribuzione si è attivato anche Eurospin Villa Lagarina che fa consegna a domicilio in tutto il comune alle persone over 60 o impossibilitate a muoversi, per acquisti superiori a 30 euro e una sola volta per settimana: l’ordine va fatto su eurospinvilla@gmail.com specificando nome, recapito e telefono.
Infine, lo spaccio formaggi SAV di Villa Lagarina accetta ordini telefonici al fine di evitare di dover attendere e sostare in bottega: 0464 462956.

Pasti (solo) a domicilio
Offrono il servizio di consegna a domicilio (non asporto!) nel territorio di Villa Lagarina:
- Pizzeria Capriccio, fino alle 21, 0464 410859
- Pizzeria Ai Giardini
, fino alle 21:30, 0464 461840
- Gastronomia Il Cucchiaio, entro le 20:30, 0464 462578
- Gelateria Pasticceria Dolce Mondo, entro le 16:30, 347 9830730

Area cani
L'area cani può essere utilizzata ma solo da chi abita a Villa Lagarina paese, raggiungendola per la via più breve e diretta possibile. L'accesso deve avvenire un utente alla volta e per lo stretto tempo necessario a far sgambare il cane. Chi aspetta fuori deve mantenere la distanza interpersonale di almeno un metro.

Gli animali non trasmettono il virus
Il Coordinamento provinciale dell’Unità Medico Veterinaria Volontaria, un’associazione di veterinari in protezione civile, ribadisce e chiarisce, in accordo con le autorità sanitarie nazionali, come gli animali da compagnia così come quelli zootecnici non diffondo il virus Covid-19. È quindi privo di senso e fondamento isolare ad esempio il proprio cane sul terrazzo o altrove, fattispecie che contempla per contro il reato di “abbandono” di animali, punito dall’art. 727 del codice penale.

Accesso agli impianti zootecnici, canili e gattili
Il Commissario del Governo per la Prvincia di trento ha chiarito come siano autorizzati gli spostamenti, se del caso anche da un comune all’altro, per la gestione e accudimento di animali presenti nelle strutture zootecniche, ivi compresi canili, gattili e colonie feline. Deve naturalmente essere compilata l’autocertificazione con motivazione “accudimento di animali” e vanno rispettate tutte le norme già previste, tra cui il mantenimento della distanza interpersonale.

Parchi pubblici e piste ciclabili
L'ordinanza del Presidente della Provincia di Trento 20 marzo 2020 ha stabilito che fino al 4 aprile 2020 viene chiusa al pubblico tutta la rete dei percorsi pedonali e ciclabili provinciali, sovra-comunali e comunali; vengono chiusi tutti i parchi, i giardini, le aree verdi e parchi-gioco pubblici, ma Villa Lagarina l’aveva già fatto; stabilisce che le panchine pubbliche possano essere utilizzate da una sola persona per volta.

Sacchetti multimateriale
Chi ne è sprovvisto non deve assolutamente recarsi in municipio ma scrivere una email a info@comune.villalagarina.tn.it oppure telefonare tra le 9:00 e le 12:00 allo 0464 494222 e lasciare il nominativo del titolare dell’utenza richiedente, il numero di telefono e l’indirizzo di residenza. Sarà cura dell’amministrazione organizzare, nel limite del possibile, la consegna di sacchetti entro un tempo ragionevole. Vale in ogni caso la buona regola di compattare al massimo bottiglie di plastica, lattine, etc. in modo da riempire completamente il sacchetto.

Centro raccolta materiali
L'Amministrazione della Comunità della Vallagarina ha disposto la chiusura di tutti i Centri raccolta materiali (CRM) della Vallagarina, fino a nuova disposizione.

Resta a casa, passo io
La Provincia di Trento, in collaborazione con i servizi sociali delle Comunità di Valle, ha attivato il servizio “Resta a casa, passo io” cui possono rivolgersi gli anziani sopra i 75 anni, le persone fragili, malate, senza rete familiare, costrette in casa dall'emergenza Coronavirus e bisognose dei servizi di spesa o consegna farmaci. È sufficiente chiamare il numero gratuito 0461 495244, attivo tutti i giorni dalle 8 alle 20.

ElastiBus
È stato istituito dalla Provincia il servizio denominato "Elastibus" che mette a disposizione - in assenza di servizio di linea - uno specifico trasporto gratuito prestato dalle imprese aderenti al Consorzio Trentino Autonoleggiatori. Può essere utilizzato per motivi di lavoro e per urgenti ragioni sanitarie, tra cui anche il recarsi da parenti non autosufficienti (ma non per fare la spesa o andare in farmacia). Va prenotato entro le ore 17 del giorno precedente chiamando il numero verde 800 390 270 ed è operativo tutti i giorni dalle 8 alle 17.

Cittadini rientranti dall'estero
Tutte le persone fisiche in entrata in Italia, tramite trasporto aereo, ferroviario, maritttimo e stradale, anche se asintomatiche, sono obbligate a comunicare immediatamente il proprio ingresso in Italia al dipartimento di prevenzione dell'azienda sanitaria competente per territorio (nel nostro caso 800 867 388) e il Comune di residenza (nel nostro caso 0464 494212). Sono altresì sottoposte a sorveglianza sanitaria e all'isolamento fiduciario per un periodo di 14 giorni. In caso di insorgenza di sintomi Covid-19, sono obbligate a segnalare tale situazione con tempestività all'autorità sanitaria e al Comune. Per approfondimenti vedi il decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti 17 marzo 2020. Il Comune invita inoltre tutti coloro che sono rientrati in Italia presso il proprio domicilio, abitazione o residenza nel comune di Villa Lagarina, nei dieci giorni antecedenti l’entrata in vigore del decreto di cui sopra (quindi dal 7 marzo in avanti), a rispettare volontariamente le disposizioni in esso contenute e attivare l’auto-isolamento per i 14 giorni successivi al rientro. L’auto-isolamento dovrà essere comunicato all’Autorità sanitaria attraverso il numero verde 800867388 oltre che al Comune al numero 0464 494212.

Uffici chiusi
Fino al 20 marzo 2020, salvo ulteriori disposizioni, sono chiusi gli uffici provinciali e comunali in provincia di Trento, fatti salvo i servizi essensiali che rimangono operativi e garantiti.

Procedimenti amministrativi
Con l'ordinanza 18 marzo 2020 il presidente della Provincia autonoma di Trento ha sospeso tutti i procedimenti amministrativi dal 23 febbraio al - per il momento - 23 aprile 2020.

Carte di identità
La validità ad ogni effetto dei documenti di riconoscimento e di identità rilasciati da amministrazioni pubbliche, scaduti o in scadenza successivamente alla data di entrata in vigore del decreto-legge Cura Italia è prorogata al 31 agosto 2020. La validità ai fini dell’espatrio resta limitata alla data di scadenza indicata nel documento.

Patenti e revisioni
La validità di tutte le patenti di guida e nautiche in scadenza dal 18 marzo 2020 in poi è automaticamenta prorogata fino al 31 agoto 2020. Così tutte le revisioni che hanno sulla carta di circolazione una scadenza fino al 31 luglio 2020 sono prorogate fino al 31 luglio 2020.

Mercati
Sono sospesi a Villa Lagarina fino a revoca sia il mercato settimanale del venerdì che il mercato dell'usato mensile. Lo stabilisce l'ordinanza della sindaca di Villa Lagarina del 19 marzo 2020.

Restano aperti
L’allegato al DPCM 22 marzo 2020 elenca le attività produttive che possono continuare a rimanere aperte. Tutte le altre devono cessare l’attività incluse le spedizioni entro il 25 marzo e fino al 3 aprile, salvo che siano organizzate in modalità a distanza o lavoro agile .

Sono chiusi fino al 3 aprile
- Tutte le altre attività commerciali al dettaglio
- I mercati, salvo le attività dirette alla vendita di soli generi alimentari
- Attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie)
- Attività inerenti i servizi alla persona (fra cui parrucchieri, barbieri, estetisti)

Eventi e spettacoli
Sospese fino al 3 aprile 2020 le manifestazioni, gli eventi e gli spettacoli di qualsiasi natura, ivi inclusi quelli culturali, ludici, sportivi, cinematografici, teatrali, fieristici e religiosi svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato.

Musei e biblioteche
Sospesa fino al 3 aprile 2020 l'apertura dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura di cui all'articolo 101 del codice dei beni culturali e del paesaggio, di cui al decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42.

Eventi e competizioni sportive
Fino al 3 aprile 2020 stop agli eventi e alle competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, svolti in ogni luogo, sia pubblico che privato. Gli impianti sportivi sono utilizzabili, a porte chiuse, soltanto per le sedute di allenamento degli atleti riconosciuti di interesse nazionale dal CONI e dalle rispettive federazioni

Palestre, centri sportivi, culturali e sociali
Fino al 3 aprile 2020 sospese le attività di palestre, centri sportivi, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali (fatta eccezione per l'erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza), centri culturali, centri sociali, centri ricreativi.

Scuole e università
Sospese fino al 3 aprile 2020 le attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado e nelle università. È tuttavia possibile lo svolgimento di attività formative a distanza. Successivamente a quella data, il rientro in classe dopo un’assenza per malattia superiore a cinque giorni avverrà solo dietro presentazione di certificato medico. Sospese le riunioni degli organi collegiali in presenza.

Luoghi di culto
Le chiese sono chiuse e così i cimiteri. Sono sospese le cerimonie civili e religiose, ivi comprese quelle funebri.

Febbre
Ai soggetti con sintomatologia da infezione respiratoria e febbre (maggiore di 37,5°C) è fortemente raccomandato di rimanere presso il proprio domicilio e limitare al massimo i contatti sociali, contattando il proprio medico curante.

Quarantena
Divieto assoluto di mobilità dalla propria abitazione o dimora per i soggetti sottoposti alla misura della quarantena ovvero risultati positivi al virus.

Accessi nei pronto soccorso e strutture sanitarie
Vietato per gli accompagnatori dei pazienti sostare nelle sale d’attesa dei pronto soccorso. Limitato l’accesso dei visitatori nelle strutture di lungo degenza, rsa e strutture residenziali per anziani, secondo le disposizione delle rispettive direzioni.

Lavoro agile
La modalità di lavoro agile può essere applicata dai datori di lavoro a ogni rapporto di lavoro subordinato, in via automatica, anche in assenza di accordi individuali. Sono adottate, in tutti i casi possibili, nello svolgimento di riunioni, modalità di collegamento da remoto con particolare riferimento a strutture sanitarie e sociosanitarie, servizi di pubblica utilità e coordinamenti attivati nell'ambito dell'emergenza COVID-19.

TreCovid19, la App per i cittadini
Hai dubbi o domande sull'emergenza coronavirus? Vuoi sapere quali sono le misure previste in Trentino? Quali numeri contattare in caso di necessità? Trovi risposte sulla App TreCovid19, all’indirizzo https://trecovid.apss.tn.it e sviluppata in accordo tra Provincia autonoma di Trento, Azienda provinciale per i servizi sanitari e Fondazione Bruno Kessler, con il coordinamento di TrentinoSalute4.0.

 

Numero verde info di carattere sanitario: 800-867388, dalle 8 alle 20

Autocertificazione per spostamenti

Vademecum norme, comportamenti, servizi

Dati globali aggiornati

Dati provincia di Trento aggiornati

 

Ordinanza del Presidente della Provincia autonoma di Trento del 27/3/2020 (Misure da adottare nell'ambito delle competenze in capo al Dipartimento Protezione Civile e in merito a disposizioni forestali)

Ordinanza del Presidente della Provincia autonoma di Trento del 27/3/2020 (Misure straordinarie in materia di contratti pubblici e altre disposizioni in materia di scadenze per adempimenti e di modalità di svolgimento delle sedute di organi collegiali)

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 22 marzo 2020 e relativo Allegato

Ordinanza del Ministro della Salute 20 marzo 2020

Ordinanza del Presidente della Provinci autonoma di Trento del 20/3/2020

Ordinanza della Sindaca di Villa Lagarina 19 marzo 2020

Ordinanza del Presidente della Provincia autonoma di Trento del 18/3/2020

Decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18 #Cura Italia

Decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti 17 marzo 2020

Ordinanza del Presidente della Provincia autonoma di Trento del 12/3/2020

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 11/3/2020

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 9/3/2020

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell'8/3/2020

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 4/3/2020

Ordinanza del Presidente della Provincia autonoma di Trento del 6/3/2020

Ordinanza del Presidente della Provincia autonoma di Trento del 3/3/2020

Ordinanza del Presidente della Provincia autonoma di Trento del 28/2/2020

Ordinanza della Sindaca del Comune di Villa Lagarina del 25/2/2020

Ordinanza del Presidente della Provincia autonoma di Trento del 24/2/2020

Ordinanza del Presidente della Provincia autonoma di Trento del 22/2/2020

 

Dieci comportamenti da seguire

Sito coronavirus: Ministero della Salute

Sito coronavirus: Provincia autonoma di Trento

Sito coronavirus: Protezione Civile nazionale

 

TUTTE LE SALE PUBBLICHE COMUNALI SONO CHIUSE FINO AL 3 APRILE 2020

 

Giuseppe Conte