Villa Lagarina Natale 2019
Buon anno scolastico
L.N. - 9 settembre 2019

Stanno per ricominciare le scuole e, come di consueto, l'amministrazione comunale, e in particolare l'assessora a istruzione, pari opportunità, servizi alla persona, protezione sociale, professoressa Serena Giordani, rivolge un saluto a tutto il mondo scolastico: «Ogni inizio rappresenta un momento intenso, emozionante, un vero e proprio passaggio, destinato a diventare nella memoria di chi lo vive per la prima volta un tenero ricordo, ma è anche un momento carico di fiducia nel futuro per tutti coloro che, nei diversi ruoli, sono protagonisti di questa avventura che l’educazione e la formazione rappresentano». Di seguito riportiamo il saluto completo, inviato alla scuola


«Desidero rivolgere, a nome anche di tutta la Giunta comunale, il mio più cordiale saluto alla dirigente dott.ssa Manuela Broz, agli alunni e alle alunne, alle loro famiglie, ai docenti, a tutto il personale ausiliario e non docente. Un nuovo anno scolastico sta per iniziare, a voi tutti porgo l’augurio di buon lavoro!

Ogni inizio rappresenta un momento intenso, emozionante, un vero e proprio passaggio, destinato a diventare nella memoria di chi lo vive per la prima volta un tenero ricordo, ma è anche un momento carico di fiducia nel futuro per tutti coloro che, nei diversi ruoli, sono protagonisti di questa avventura che l’educazione e la formazione rappresentano. Auspico che il nuovo anno scolastico sia occasione per riflettere sul ruolo che la scuola è chiamata oggi a svolgere in una società sempre più dinamica, globale e moderna, e che alla continua richiesta di aggiornamento e rinnovamento si affianchi sempre la consapevolezza del valore e della centralità della persona. Alla scuola, come alla famiglia, spetta un grande compito: istruire e formare soggetti consapevoli e critici, liberi di pensare, capaci di affrontare le sfide della vita. La scuola forma gli uomini e le donne, i cittadini e le cittadine di domani, svolge un ruolo strategico nell’attivare la volontà di apprendimento e di socializzazione. Lo sforzo per la costruzione dei legami sociali e il senso di responsabilità civile coinvolge tutti, ma è soprattutto in questo ambito che si riproduce la vita quotidiana e si inizia a costruire il senso del bene comune. La scuola è di tutti, per chi è nato in Italia ma anche per chi arriva da lontano, per chi ha abilità diverse, per chi ha un altro credo o altre convinzioni. L’accettazione della diversità avviene attraverso la conoscenza che è lo strumento più potente per migliorare il mondo e la convivenza fra gli uomini, per creare nuove iniziative di collaborazione e di pace. La scuola pertanto, è luogo privilegiato per maturare dal punto di vista umano, culturale e sociale. Un positivo clima educativo, la cura del percorso di crescita e il rispetto per ciascuno sono le premesse affinché tutti, indistintamente, traggano motivo di soddisfazione e senso di appartenenza. È dal reciproco scambio che nascono opportunità per tutta la comunità.

Carissimi alunni e alunne nel varcare la soglia della scuola portate con voi la certezza che il tempo che qui trascorrerete non si esaurisce in sé, ma serve a gettare le basi del vostro domani. Fate tesoro di ogni occasione che i vostri insegnanti vi riserveranno, imparate ad amare lo studio e servitevene per arricchire la vostra personalità, per comprendere meglio il mondo che vi circonda, per allacciare solide e sane relazioni con gli altri, poiché siete voi gli artefici del vostro personale futuro e del futuro di tutti. Siate tenaci, sia costante in voi la speranza in un mondo migliore, non abbandonate i vostri sogni e coltivate i vostri progetti! Credete nelle vostre capacità e guardate sempre con entusiasmo all’avvenire, poiché esso dipende anche dalla vostra curiosità e dal vostro desiderio di conoscenza.

Agli insegnanti va la mia solidarietà, poiché devono sapersi rinnovare nella piena consapevolezza dell'importanza e della delicatezza del loro compito, un compito che permetta alla scuola di essere il luogo dell’autorevolezza, dell’offerta formativa e delle pari opportunità, dove le qualità e l’impegno personale possano emergere, essere riconosciuti e premiati. Investire nell’istruzione genera innovazione e arricchisce i cittadini/e di domani. Mai come in questo periodo storico si avverte fortemente l'esigenza di accompagnare i processi di crescita con delle azioni educative chiare e forti. Del resto, sono convinta che le prospettive di un Paese si realizzino anche sul terreno della qualità dei nostri studenti e delle nostre studentesse. A voi che li/le accompagnate auguro un anno scolastico motivante e ricco di soddisfazioni, tali da ripagare l’impegno e le fatiche che la professione richiede.

Buon inizio a chi sperimenta per la prima volta l’esperienza dell’insegnamento e a chi, magari, quest’anno abbandona gli incarichi temporanei e dunque il lavoro precario.

Alle famiglie auguro un anno scolastico sereno, all’insegna di una collaborazione costruttiva con tutti gli operatori della scuola, affinché gli alunni/e possano avvertire la sinergia di intenti educativi e formativi che animano tutti i soggetti coinvolti nella progettualità della loro crescita.

Un augurio sincero lo riservo ai genitori e agli alunni che entrano per la prima volta a scuola. Questo ingresso è un evento per tutta la famiglia, dove all’emozione si affiancano attese e speranze!

Ricordo che per gli alunni della primaria è attivo il servizio Piedibus: un modo divertente, sano e sicuro per arrivare a scuola, pertanto chiedo, a chi già lo pratica, di farne buona pubblicità! Da quest’anno poi, grazie alla proficua collaborazione con gli alunni/e della scuola primaria di primo grado P. Lodron e il Comune, all’interno di un progetto sulla mobilità sostenibile, sono state realizzate le tabelle per segnalare le fermate di tutte e tre le linee.

Buon anno scolastico e buon lavoro alla dirigente dott.ssa Manuela Broz, a tutto il personale ausiliario e non docente a cui rivolgo il ringraziamento per la preziosa e costante attività di supporto.

L’augurio quest’anno però, rispetto agli anni precedenti è speciale.

Con maggio 2020 si conclude il mandato di quest’Amministrazione che, seppur nelle ristrettezze economiche in cui si è trovata ad operare, non ha rinunciato a nuovi progetti e si è adoperata nel recuperare le risorse necessarie per realizzarli. L’anno scolastico 2019-2020 si apre con una scuola media rinnovata sia negli ambienti interni: nuove aule, una nuova mensa e una nuova palestra, sia all’esterno, dove due noti artisti Joys e Dado hanno realizzato una vivace veste per l’edificio, connotandola dei colori del cielo e dei nostri boschi. Ora scuola elementare e scuola media godono di un accesso agevole e sicuro grazie alla sistemazione e alla messa in sicurezza della zona antistante e alla realizzazione del parcheggio interrato. Tutto questo ha contribuito e contribuirà a migliorare la qualità di vita della nostra scuola e della cittadinanza.

Nel congedarmi, ringrazio tutti voi che avete collaborato con me e con l’Amministrazione, che avete dimostrato sempre passione ed entusiasmo verso le iniziative che sono state proposte o progettate insieme. Dal canto nostro abbiamo cercato di corrispondere al meglio alle vostre aspettative. Di questa esperienza farò tesoro!

Buon inizio!»