Il parco Il paesaggio terrazzato Uccello S. Maria Assunta
Approvata la dichiarazione ambientale 2020
L.N. - 5 agosto 2020

Giunge al 4° aggiornamento, per il quadriennio 2017-2020, la Dichiarazione ambientale di Villa Lagarina. Il fascicolo, in formato pdf, è disponibile nell’area “ambiente” del sito Internet (una versione stampata fu distribuita alle famiglie nel 2018 col secondo aggiornamento). Il documento, validato il 16 giugno, riporta i dati e i risultati raggiunti al 31 dicembre 2019: dal miglioramento della raccolta differenziata alla conseguente riduzione della Tari, dall’installazione della colonnina per la ricarica rapida delle auto elettriche all’apertura del centro visitatori di Cei a luglio e agosto, solo per citarne alcuni. Per il vicesindaco e assessore all’ambiente, Marco Vender, regista e curatore della pubblicazione: «Consegniamo ai prossimi amministratori un territorio e una comunità ambientalmente sensibile e all’avanguardia. L’anno prossimo ci auguriamo che il nuovo esecutivo voglia rinnovare l’impegno da qui al 2030 del Comune a favore del Pianeta, aggiornando il Piano d’azione per l’energia sostenibile (PAES) che assume impegni precisi fino alla fine di quest’anno»


La Dichiarazione ambientale, in oltre 100 pagine, fornisce illustrazioni, dati, grafici, comparazioni e riferimenti normativi riguardanti le tematiche Terra, Acqua, Aria, Rifiuti ed Energia. Vediamo, nel dettaglio, quali sono i risultati conseguiti nel 2019.

La raccolta differenziata domiciliare arriva al 78,2%, con una produzione annua di 64 kg di residuo per abitante e una produzione complessiva di 381 tonnellate di rifiuti non differenziati (erano 491 nel 2015); tasso di impurità del residuo sceso al 25% (era oltre il 50% nel 2015) e del multimateriale al 22% (era oltre il 30% nel 2015). Da qui consegue un’ulteriore riduzione, del 16%, della TARI per l’anno 2019 (in pagamento a gennaio 2020) che si somma al -9% applicato nel 2018; conferma del sensibile miglioramento della raccolta differenziata nella zona montana turistica, grazie alla presenza dello Sportello ambiente itinerante a luglio e agosto.

È stata installata una colonnina “Fast Recharge” da 50 kW in via Antonio Pesenti nell’ambito del progetto di mobilità elettrica EVA+, cofinanziato dalla Commissione Europea e coordinato da Enel. Un’altra colonnina di ricarica è stata posizionata in piazzetta Enrico Scrinzi.

A luglio e agosto è stato aperto il Centro visitatori al Lago Cei, con attività di promozione, visite guidate e laboratori a cura del Muse di Trento e del Museo Civico di Rovereto. Sono state rinnovate le convenzioni tra Comune e associazioni, operatori economici e cittadini che, fin dal 2015, hanno aderito al progetto “Adotta una fontana, aiuola, fioriera”.

Sono state acquistate una vettura elettrica per la polizia locale, capace di un’autonomia di 400 chilometri, e una vettura ibrida 4x4 per il cantiere comunale. Approvato l’elenco di specie arboree antismog: piante che possono letteralmente ripulire l’aria catturando migliaia di chili di anidride carbonica e sostanze inquinanti, ma che hanno anche la capacità di mitigare la temperatura dell’ambiente in cui si trovano.

Alunne e alunni della scuola elementare hanno contrassegnato i 3 percorsi comunali del Piedibus che quotidianamente utilizzano per raggiungere la scuola. È stato bonificato a Pedersano un sito che presentava una tettoia in eternit.

La dichiarazione quest’anno non è stata validata dal verificatore ambientale accreditato in quanto Villa Lagarina ha raggiunto un’affidabilità e credibilità tali che le consentono di avvalersi dell’ispezione biennale. Al certificatore è stata in ogni caso inviata tutta la documentazione di controllo frutto della verifica interna volta alla rispondenza di tutte le prescrizioni del Regolamento Ce n. 1221/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio del 25 novembre 2009, sull’adesione volontaria delle organizzazioni a un sistema comunitario di ecogestione e audit (Emas).