Il parco Il paesaggio terrazzato Uccello S. Maria Assunta
Bonus sociale - Cosa cambia dal 2021
A.B. - 29 dicembre 2020

Dal 1° gennaio 2021 i bonus sociali per disagio economico saranno riconosciuti automaticamente ai cittadini/nuclei familiari che ne hanno diritto, senza che questi  debbano presentare domanda

Le condizioni necessarie per avere diritto ai bonus per disagio economico non cambiano:

  1. appartenere ad un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 8.265 euro, oppure
  2. appartenere ad un nucleo familiare con almeno 4 figli a carico (famiglia numerosa) e indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro, oppure
  3. appartenere ad un nucleo familiare titolare di Reddito di cittadinanza o Pensione di cittadinanza.

Uno dei componenti  del nucleo familiare ISEE deve essere intestatario di un contratto di fornitura elettrica e/o gas e/o idrica con tariffa per usi domestici e attivo, oppure usufruire di una fornitura condominiale gas e/o idrica attiva

Ogni nucleo familiare ha diritto a un solo bonus per tipologia - elettrico, gas, idrico - per anno di competenza.

Se il nucleo familiare rientrerà in una delle tre condizioni di disagio economico che danno diritto al bonus,  l'INPS invierà i suoi dati (nel rispetto della normativa sulla privacy e delle disposizioni che l'Autorità sta definendo in materia di riconoscimento automatico dei bonus sociali per disagio economico) al SII*, che incrocerà i dati ricevuti con quelli relativi alle forniture di elettricità, gas e acqua, permettendo di erogare automaticamente i bonus agli aventi diritto.

Eventuali domande presentate dal 1° gennaio 2021 in poi quindi non potranno essere accettate dai Comuni e dai CAF e non saranno in ogni caso valide per ottenere il bonus.

Precisazione: per quanto concerne il bonus idrico, sono tuttora in corso approfondimenti sull'applicazione nella Provincia Autonoma di Trento

TUTTI GLI APPROFONDIMENTI AL SEGUENTE SITO:
https://www.arera.it/it/consumatori/bonus2021.htm

A questi sconti si può aggiungere anche il bonus elettrico per disagio fisico che è rivolto a coloro i quali hanno bisogno di più energia elettrica per ragioni mediche.

Il bonus luce è uno sconto sulla bolletta dell’energia elettrica di importo variabile a seconda della numerosità del nucleo familiare. L’importo è di € 125 per un nucleo di 2 persone, di € 148 per le famiglie di 3-4 e di € 173 per quelle con almeno 4 componenti. Lo sconto viene erogato direttamente in bolletta ripartito sulle 12 mensilità di durata.

Il bonus gas è una riduzione sull’importo della bolletta del gas e dipende dal comune di residenza, dal numero dei componenti del nucleo familiare e dalla destinazione d’uso del gas. Lo sconto viene fornito direttamente in bolletta per gli utenti diretti con fornitura individuale e tramite bonifico agli utenti indiretti con fornitura centralizzata, lo si riconosce anche ai titolari di fornitura mista purché in possesso dei requisiti richiesti.

File allegati: