Il parco Il paesaggio terrazzato Uccello S. Maria Assunta
L.N. - 6 luglio 2020

Sarà la cooperativa sociale “Dal Barba” a gestire l’immobile che, fino al 2018, ha ospitato per anni l’associazione Voce Amica, trasferitasi a Nomi. La sindaca Romina Baroni e il presidente Alessandro Pontara hanno firmato, venerdì, la convenzione approvata dalla Giunta comunale che disciplina i rapporti tra Comune e Cooperativa, inclusa la concessione in comodato gratuito, per 9 anni, dell’immobile di via Giardini. La cooperativa, attraverso la Locanda di via Pesenti, svolge già attività rivolte a persone con svantaggi, principalmente giovani con disturbi dello spettro autistico e situazioni, ancorché transitorie, di difficoltà e marginalità socio-economica. Ora potrà aggiungere nuove linee di attività nell’edificio che è di proprietà comunale grazie al lascito di Gio Batta Riolfatti, che lo donò affinché vi si svolgessero attività di tipo sociale o assistenziale. «La cooperativa Dal Barba ha avviato un percorso di rete, originale, inclusivo e solidale, capace di offrire a persone fragili o in difficoltà occasioni di lavoro remunerato su varie progettualità - ha commentato la sindaca Romina Baroni - ora le diamo l’opportunità di allargare gli spazi per attivare, tra gli altri, percorsi di progressiva emancipazione abitativa in quella che sarà la “casa del sollievo”»


Continua >>
L.N. - 29 giugno 2020

Tutti i centri abitati del comune di Villa Lagarina stanno per diventare zona a 30 chilometri orari e ogni accesso sarà segnalato da un cartello che invita l’automobilista a rallentare la velocità; sulle vie di cintura ai paesi sarà consentito circolare ai 40 l’ora. Viene inoltre uniformata la durata della sosta a disco orario. Il provvedimento prende le mosse dal Piano degli interventi per la mobilità sostenibile “Pims”, approvato dal consiglio comunale nel 2016 quale parte integrante del Piano di azione per l’energia sostenibile “Paes”. «L’intento è di tutelare la sicurezza stradale e la pubblica incolumità, con particolare riguardo alle fasce di cittadini che, in strada, sono più deboli, come i bambini, gli anziani, le mamme, i disabili e i ciclisti - afferma la sindaca Romina Baroni - puntiamo a riequilibrare lo spazio dedicato ai veicoli motorizzati e quello per la mobilità pedonale e ciclabile e, più in generale, a disincentivare il traffico di attraversamento per migliorare la qualità dell’area urbana»


Continua >>
L.N. - 24 giugno 2020

«Non è la colonia che vogliamo ma è la colonia che possiamo». Sono le parole di Egon Angeli, presidente dell’associazione Energie Alternative da anni punto di riferimento per l’attività estiva dei bambini di Villa Lagarina, Nogaredo e Pomarolo. In tempi di non ancora superata pandemia, organizzare attività per ragazzi diventa complesso, pone problemi nuovi e induce a trovare nuove soluzioni, alcune delle quali possono però rivelarsi utili spunti anche per il futuro. L’assessora a istruzione, servizi alla persona e protezione sociale, Serena Giordani, spiega: «Ci sono diversi elementi da considerare. Quello più importante è che questa pandemia ha lasciato in molti la percezione della pericolosità del contatto fisico che per i più piccoli può costituire un vissuto difficile da elaborare. La possibilità di offrire comunque servizi incentrati sulla socialità, seppure gestita con tutte le precauzioni, dà modo di contrastare questo fenomeno».


Continua >>
M.V. - 15 giugno 2020

Per rispondere agli obiettivi di dematerializzazione dell’attività amministrativa e di semplificazione dei rapporti con professionisti e utenti, particolarmente importanti soprattutto in contesti come quello dell’emergenza sanitaria in corso, l’Amministrazione comunale ha reso operativo dallo scorso 10 giugno il servizio Pratiche edilizie online (PeO). Completamente telematico, consentirà a tecnici e cittadini di inviare le pratiche edilizie tramite un piattaforma internet dedicata denominata “Stanza del Cittadino”, raggiungibile direttamente dal proprio studio o da casa all’indirizzo: https://stanzadelcittadino.it/comune-di-villa-lagarina. «Mettiamo a disposizione un servizio che consente di semplificare e velocizzare l’iter procedurale di presentazione delle pratiche edilizie - ha dichiarato la sindaca Romina Baroni, che ha la delega all’urbanistica - facciamo così un ulteriore passo avanti del campo della digitalizzazione della pubblica amministrazione, a vantaggio sia del cittadino sia della stessa struttura comunale»


Continua >>
L.N. - 8 giugno 2020

È stata aperta sabato, e rimarrà visitabile fino a domenica 19 luglio a Palazzo Libera, la mostra “Time Frame. Tra spazio luce e tempo”: personale di Marcello De Angelis, a cura di Leonardo Conti. L’organizzazione è di Claudio Tovazzi, PoliArt Contemporary di Milano. La possibilità di visitare questo allestimento, inizialmente programmato a marzo e posticipato a causa dell'emergenza Covid-19, segna la riapertura degli spazi espositivi di Palazzo Libera. Alla mostra si potrà accedere seguendo gli ormai familiari protocolli di sicurezza: mascherina, igienizzazione delle mani e ingressi contingentati per evitare assembramenti. «Sono una ventina le opere esposte - spiega il curatore - tra quelle bianche con riflessi argentati, per accedere agli effetti di una pittura a sfondo infinito, e improvvisamente e inaspettatamente quelle coloratissime, con “stripes” verticali non immemori di Barnett Newman, in cui la tecnica personale dell’artista produce volumi virtuali». A causa del coronavirus non si è potuto tenere il consueto momento inaugurale aperto a tutti. Spiega il vicesindaco e assessore alla cultura Marco Vender: «Riapriamo finalmente Palazzo Libera dopo novanta giorni esatti di chiusura forzata: lo facciamo per il momento limitatamente alle sale del piano terra ma offrendo al pubblico questa straordinaria mostra di opere realizzate con la complessa tecnica dello “injection painting”, con cui l’artista veronese inietta il colore acrilico direttamente sulla superficie della tela tramite l’ago di una siringa da iniezione. Nuovo anche l’orario (14-21) che proponiamo fino a settembre per favorire le visite anche nel dopocena». Resta per il momento ancora chiusa la sezione staccata del Museo Diocesano


Continua >>
M.V. - 3 giugno 2020

Prosegue l’allentamento progressivo delle misure restrittive e dal 3 giugno sarà possibile muoversi liberamente su tutto il territorio nazionale, nel rispetto del distanziamento sociale e del divieto di assembramento. In Trentino resta inoltre l’obbligo di indossare la mascherina appena si esce di casa, almeno fino al 14 giugno. Il Centro operativo comunale ha stabilito, nella riunione del 29 maggio scorso, che l’accesso al municipio continuerà ad avvenire solo su appuntamento, da fissare al numero 0464 494222. Riaperti tutti i parchi pubblici ma parco Lasta e parco dei Sorrisi lo saranno solo dalle 8 alle 19 e per l’utilizzo delle aree gioco bisognerà attendere l’attivazione dei protocolli di sanificazione. Sono sospesi rispettivamente fino al 30 giugno 2020 i termini di pagamento dei rifiuti e fino al 30 settembre 2020 quelli del ciclo dell'acqua. L'Imis può essere pagata in un'unica soluzione entro il 16 dicembre 2020. Nel frattempo è guarita anche l’ultima persona positiva per cui attualmente a Villa Lagarina nessuno risulta più positivo al Covid-19. Raccomandiamo in ogni caso prudenza e di rispettare con puntualità le indicazioni sanitarie di sicurezza: indossare sempre la mascherina; mantenere il distanziamento interpersonale di almeno un metro; curare l’igiene delle mani. Come nelle precedenti notizie, trovate qui di seguito la sintesi sempre aggiornata delle misure attualmente in vigore e le informazioni di carattere locale utili per organizzare la propria quotidianità


Continua >>
liberi
M.V. - 1 giugno 2020

Il “bonus facciate” è uno sconto fiscale - previsto dall’art. 1, commi 219-224 della Legge 27 dicembre 2019, n. 160 - per realizzare su edifici esistenti e di qualsiasi categoria catastale il rinnovamento e il consolidamento della facciata esterna, inclusa la semplice pulitura e tinteggiatura, così come interventi su balconi, ornamenti, fregi, grondaie, pluviali, parapetti e cornici. Sono comprese nell’agevolazione fiscale anche le spese correlate: l’installazione dei ponteggi, lo smaltimento dei materiali, l’IVA, l’imposta di bollo, i diritti pagati per la richiesta di titoli abitativi edilizi, la tassa per l’occupazione del suolo pubblico, la progettazione e le altre prestazioni professionali connesse. Per avere diritto al bonus è necessario che gli edifici siano ubicati nelle zone A o B (indicate nel decreto del Ministro dei Lavori pubblici n. 1444 del 1968) o in zone a queste assimilabili in base alla normativa regionale e ai regolamenti edilizi comunali. L’assimilazione alle zone A o B della zona territoriale nella quale ricade l’edificio oggetto dell’intervento dovrà risultare dalle certificazioni urbanistiche rilasciata dal Comune. Sono esclusi tutti gli interventi realizzati su edifici che si trovano nelle zone C, D, E ed F


Continua >>
Bonusfacciate
L.N. - 26 maggio 2020

Nella lunga e non ancora superata emergenza Covid-19, sono tante le aziende, gli enti e i singoli cittadini che si sono dati da fare, ognuno secondo la propria sensibilità e le proprie possibilità. C’è chi ha messo a disposizione materiali, chi ha organizzato raccolte di alimentari e prodotti di prima necessità, chi ha cucinato per i sanitari e per le famiglie in difficoltà, chi ha tenuto aperti i negozi e garantito servizi a domicilio di spesa e pasti. Villa Lagarina si è mostrata solidale e coesa, compatta nell’affrontare la pandemia. «Non avevo dubbi che la mia comunità avrebbe risposto presente anche nel momento della più alta difficoltà per tutti - ha ricordato la sindaca Romina Baroni - il nostro tessuto sociale è forte e temprato alla solidarietà e so di tanti che hanno aiutato e continuano ad aiutare in silenzio. Non voglio davvero dimenticare nessuno nel mio ringraziamento collettivo al grande cuore di Villa Lagarina»


Continua >>
Al lavoro alla Locanda Dal Barba
L.N. - 19 maggio 2020

Ammonta a 20mila euro la donazione che la famiglia Zago, proprietaria di Cartiere Villa Lagarina SpA, destina tramite il Comune ai nuclei familiari residenti a Villa Lagarina che hanno subito, da marzo 2020, una riduzione del proprio reddito a causa dell’emergenza sanitaria derivante dalla pandemia Covid-19. Lunedì 18 maggio la Giunta comunale ha approvato i criteri con cui saranno distribuiti i mille buoni spesa da 20 euro ricevuti in disponibilità e che possono essere spesi alla Coop di Villa Lagarina. «Un sostegno che va ai cittadini di Villa Lagarina, che è il paese dove io stesso risiedo - ha spiegato Francesco Zago consegnando i buoni alla sindaca - abbiamo voluto dare un aiuto anche ai nostri dipendenti, a ognuno dei quali abbiamo consegnato una tessera ricaricabile del valore di 100 euro». Le domande si possono presentare dal 20 maggio con l’apposito modulo predisposto dal Comune e disponibile sul sito istituzionale. «Destiniamo i buoni spesa alle famiglie che hanno sofferto una riduzione delle entrate in questi ultimi mesi, visto che le situazioni più critiche sono già ben monitorate e ricevono puntuale risposta attraverso i più tradizionali canali dell’assistenza e della solidarietà - ha ricordato la sindaca Romina Baroni - ringrazio di cuore la famiglia Zago per la sensibilità e la generosità che ancora una volta ha dimostrato nei confronti della comunità in cui opera»


Continua >>
M.V. - 18 maggio 2020

L’emergenza non è terminata, bisogna esserne consapevoli. Le misure restrittive sono però state notevolmente allentate e abbiamo accettato di iniziare la fase di convivenza con il virus. Ciò richiede che ciascuno si comporti in maniera prudente e responsabile perché Covid-19 si aggira ancora subdolo, pronto a colpire. Vanno rispettate con puntualità le regole emanate dalle autorità. Occorre attenersi alle indicazioni sanitarie di sicurezza che non ci stanchiamo di ripetere: indossare sempre la mascherina; mantenere il distanziamento interpersonale di almeno un metro; curare l’igiene e in particolare quella delle mani. Lo scorso 15 maggio in Trentino hanno aperto le attività al dettaglio e i centri commerciali, dal 18 maggio riprendono l’attività anche bar, ristoranti, pizzerie, pasticcerie, pub, servizi alla persona come parrucchieri e centri estetici, b&b e affittacamere. Il tutto secondo precisi protocolli di sicurezza per ogni categoria. Decade anche l’obbligo dell’autocertificazione e quindi ci si potrà muovere liberamente entro i confini regionali senza dover giustificare il motivo. Rimane il divieto di assembramento. Il crono-programma del Governo prevede che dal 25 maggio riapriranno le palestre, le piscine e i centri sportivi; dal 15 giugno cinema, teatri e sale da concerti; dal 3 giugno ci si potrà spostare liberamente in tutto il Paese e verranno aperte le frontiere di ingresso in Italia. Il Centro operativo comunale ha stabilito che l’accesso al municipio potrà avvenire per il momento solo su appuntamento, da fissare al numero 0464 494222. Ha anche definito il nuovo orario della biblioteca comunale, dal lunedì al sabato dalle 8 alle 12 (e fino al 13 giugno anche dalle 15 alle 18 il lunedì e giovedì) ma con tavolini collocati nel cortile del palazzo. Le sale espositive di Palazzo Libera riapriranno invece sabato 6 giugno, anche in questo caso con un nuovo orario: venerdì, sabato e domenica dalle 14 alle 21. Come consuetudine, trovate qui di seguito la sintesi sempre aggiornata delle misure attualmente in vigore e le informazioni di carattere locale utili per organizzare la propria quotidianità


Continua >>
Proteggiamoci