Il paesaggio terrazzato Uccello S. Maria Assunta
Tre Comuni contro la violenza sulle donne
L.N. - 21 novembre 2016

Una conferenza, una mostra e uno spettacolo teatrale: così le amministrazioni di Villa Lagarina, Pomarolo e Nogaredo stimoleranno la riflessione sulla violenza contro le donne. Un fenomeno che sta raggiungendo dimensioni preoccupanti ed è sempre più l'espressione del potere diseguale fra i generi, di cui il femminicidio rappresenta l'estrema conseguenza. Venerdì 25 novembre a palazzo Libera a Villa Lagarina conferenza con Carlo Andrea Rabotti "Non ti posseggo più... quindi ti elimino". Lo stesso giorno inaugura la mostra "Storie...", in sala delle Vele in municipio a Nogaredo. Sabato all'auditorium di Pomarolo va in scena "Come le rose"


Il 25 novembre si celebra, in tutto il mondo, la "Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne". Il giorno è stato scelto dall’Assemblea generale delle Nazioni unite per ricordare alcune femministe che si incontrarono nel 1981 a Bogotà, in Colombia, per un incontro di riflessione sulla condizione delle donne e in ricordo dell’assassinio avvenuto proprio il 25 novembre 1960 delle tre sorelle Mirabal, donne rivoluzionarie che lottavano contro il regime di Rafael Leónidas Trujillo. L’Onu, con la risoluzione numero 54/134 del 17 dicembre 1999, ha invitato tutti i governi, le ong e le organizzazioni internazionali a organizzare eventi per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’argomento.

Ogni giorno, purtroppo, leggiamo sulle pagine di cronaca notizie di violenze nei confronti delle donne che, sempre più spesso, scaturiscono in omicidi, la maggior parte consumati dentro le mura domestiche. Il 25 novembre dunque non deve essere una ricorrenza rituale, è necessario che alle parole corrispondano azioni politiche, atteggiamenti socio-culturali volti a prevenire, contrastare e sensibilizzare sul tema, con la consapevolezza che è doveroso mettere in gioco i nostri sentimenti e i nostri pensieri, confrontarci coi nostri pregiudizi e prendere una posizione chiara per non minimizzare o giustificare un tale fenomeno, ma per attivare un coinvolgimento sistematico che ci veda schierati dalla parte delle donne che subiscono violenza e non dalla parte di chi la esercita.

 

NOGAREDO

Venerdì 25 novembre alle 18 nella Sala delle vele di Palazzo Candelpergher (Municipio di Nogaredo), in collaborazione col Gruppo d’Arte “L’Aereoplanino ad elastico”, verrà inaugurata la mostra collettiva dal titolo “Storie...”, che rimarrà aperta nei pomeriggi di sabato 26 e domenica 27 novembre dalle 15 alle 19. Molti gli artisti in mostra: Pierluigi Negriolli, Gianpiero Averna, Roberto Lorenzini, Cristina Di Cristina, Denise Cont, Luisa Bifulco, Marica Svaluto Moreolo, Maurizio Frisinghelli, Manjolia Shehu e Mary Molinari, che con le loro opere daranno voce e forma alla denuncia contro la violenza sulle donne. L’inaugurazione sarà arricchita da un momento musicale a cura di Anna Baldessarini, che ripercorrerà le melodie di alcune celebri canzoni sul tema.

 

VILLA LAGARINA

Il professor Carlo Andrea Robotti è direttore della Psichiatria di Verona nonché primario di Psichiatria degli ospedali riuniti di Verona. È specializzato anche in neurologia, in psichiatria forense e in criminologia. È direttore sanitario e consulente clinico di Voce amica comunità riabilitativa che ha sede a Villa Lagarina, in via Giardini. Numerose sono state le sue perizie su crimini efferati, ha partecipato anche alla trasmissione televisiva Amore criminale. La conferenza "Non ti posseggo più... quindi ti elimino" è a ingresso libero ed è organizzata in collaborazione con l'Associazione Voce amica e il suo presidente Angelo Parolari. L'appuntamento è in Sala nobile a palazzo Libera venerdì 25 novembre alle 20.30.

 

POMAROLO

Sabato 26 novembre alle 20.30 all’Auditorium comunale di Pomarolo, la Filodrammatica “San Genesio” di Volano metterà in scena lo spettacolo “Come le rose” liberamente tratto da “Ferite a morte” di Serena Dandini. La regia è curata da Loredana Venturelli. Lo spettacolo, a ingresso gratuito, è proposto dall’amministrazione comunale in collaborazione con il Movimento Anziani e Pensionati di Pomarolo.

Clicca sull'immagine per visitare la galleria