Il paesaggio terrazzato Uccello S. Maria Assunta
"Tracce nel silenzio" a palazzo Libera
L.N. - 27 marzo 2017

È stata inaugurata sabato scorso a palazzo Libera la mostra dell’artista Mauro Berlanda "Tracce nel silenzio". Sottotitolo dell'esposizione, che sarà visitabile fino al 7 maggio ed è curata da Nicoletta Tamanini, è «Uomini e montagne. Ricordando Walter Bonatti». All'evento era presente anche l’alpinista mantovano Fausto De Stefani, fotografo e scrittore, secondo italiano dopo Reinhold Messner ad aver scalato  tutti i 14 ottomila. Ricordando il grande Bonatti, l'alpinista ha parlato del progetto per l’infanzia “Rahahil Memorial School” a cui in Nepal, da anni, si dedica con passione con la Fondazione Senza Frontiere Onlus


La mostra personale del pittore ledrense Mauro Berlanda propone un avvincente percorso con una trentina di opere, tutti acrilici su tavola o tela, anche di grandi dimensioni, realizzati negli ultimi anni.

Con un linguaggio pittorico efficace, estremamente originale e immediatamente riconoscibile, Mauro Berlanda “congela” l’attimo perfetto, quell’attimo magico che si è fissato nella sua memoria e nel suo animo d’artista, ricreandolo, immutato, sulla tela in tutta la sua ammaliante bellezza. Colori pieni e vivaci, luci abbaglianti e ombre minacciose, il fascino del silenzio, persino l’inconfondibile odore dell’aria pura e cristallina delle alte cime avvolgono l’incredulo osservatore trasportandolo in un mondo fantastico, ispirato dal reale e immediatamente sublimato in una dimensione di divina eternità dalla felice mano del pittore.

Accanto a opere dedicate alle cime e ai paesaggi dolomitici, alle grandi vette himalayane con un particolare omaggio all’indimenticabile Walter Bonatti, nell’opera di Berlanda appare anche un particolare interesse per la Guerra Bianca, la guerra disumana che vide migliaia di giovanissimi soldati combattere, soffrire e morire di freddo e di stenti sulle montagne e sui ghiacciai delle nostre Alpi durante il Primo conflitto mondiale.

Formatosi professionalmente a Roma, Mauro Berlanda è libero professionista specializzato nella realizzazione di plastigrafie (disegni panoramici impiegati nel settore turistico). Da sempre si dedica alla pittura realizzando opere in cui esprime la sua passione viscerale per la natura e la montagna. Dal 2000 membro dello storico Gruppo “Amici dell’Arte di Riva del Garda”, ha al suo attivo numerose e apprezzate mostre personali e collettive in varie località del Trentino. Recente (dicembre 2016) la sua esposizione a Palazzo Trentini curata da Gianluigi Rocca e Fiorenzo Degasperi. Attualmente iscritto alla sezione trentina della Fida (Federazione Italiana degli Artisti) e socio fondatore del gruppo di artisti ledrensi “EncontrArte”, Mauro Berlanda vive e lavora in Val di Ledro a Locca di Concei.

La mostra è a ingresso libero ed è visitabile mercoledì, giovedì e venerdì dalle 14 alle 18; sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 18.

Clicca sull'immagine per visitare la galleria