Il paesaggio terrazzato Uccello S. Maria Assunta
The right side festival 5.0
L.N. - 21 agosto 2017

I giovani di Villa Lagarina, uniti nella poliedrica associazione Multiverso, tornano a mettersi in gioco con una festa di tre giorni (24, 25 e 26 agosto) rivolta non solo ai loro coetanei ma a tutti: dai più piccoli fino a chi, sorridendo, si definisce “vintage”. E “vintage” è anche il nome di una delle 5 “zone” in cui si articola l’offerta culturale, musicale, artistica, gastronomica e sociale del “The right”; le altre aree sono “green zone”, “art zone”, “street zone” e “children zone”. Il presidente di Multiverso, Marco Maffei, spiega: «Riproponiamo il format che bene ha funzionato lo scorso anno, migliorando ogni settore»; la sindaca di Villa Lagarina Romina Baroni: «Grazie a questi ragazzi, che animano tutto il paese e che fanno sempre meglio, riuscendo a coinvolgere tutti». Il consigliere delegato alle politiche giovanili, Jacopo Cont, afferma: «Questo progetto ha mostrato di saper camminare con le sue gambe dopo essere nato all’interno del tavolo giovani. Non a caso viene spesso citato a livello provinciale per essere riuscito nell’intento primario delle politiche giovanili: dare alle nuove generazioni gli strumenti per muoversi in autonomia»


The right side festival, quest’anno, porta il suffisso “5.0”. Siamo infatti alla quinta edizione di un evento che propone musica, giochi, arte e laboratori. Molto si è fatto per migliorare l’offerta musicale e, su tutto, quest’anno spicca il concerto del dj e produttore inglese Aphrodite, conosciuto a livello internazionale, ma la qualità dell’offerta si articola anche su altri fattori: «venerdì la musica sarà interamente live – spiega ancora Maffei – ma tanti concerti sono in programma anche giovedì e, nella scelta dei gruppi che si esibiscono sui tre giorni, abbiamo cercato di coniugare quelli emergenti con quelli capaci di catalizzare l’attenzione del grande pubblico». La musica è ospitata dalla “green zone”: il parco Attilio Lasta.

Tante, come sempre, le collaborazioni con le altre associazioni del territorio. L’associazione Baba, che ha stabilito la sua “casa” all’ormai noto BabaruM di Volano, porterà nella green zone un pic nic all’insegna del cibo sano; l’associazione Fbr farà provare ai più piccoli l’emozione di un giro con la minimoto nella “street zone” di piazza Santa Maria Assunta; non potevano mancare gli aiuti di Social Catena, Pensiero giovane, mentre gli Alpini curano, come sempre, la locanda con piatti caldi tipici e vini locali nella “vintage zone”, ovvero piazzetta Scrinzi. Per la parte artistica, la ”art zone” allestita nel giardino di palazzo Libera ospita diverse mostre. “Su carta e cartapesta” di Marco Raffaelli, “La forza delle montagne” di Claudia Chiusole, “Complicanze” di Giorgia Ruele, “Resilienze (in)urbane” di Angelo Benedetti, “Ritratti” di Angelica Trinco. Insomma: 3 illustratori e 2 fotografi. La “children zone”, Corte Val Trompia, ospita laboratori creativi, manuali, sonori, intrattenimenti ludici e happy hour a colori per bambini. Le attività sono ideate e curate dall’associazione Genitori in gioco che gestisce il Centro famiglia 180 gradi. Tra le offerte particolari, quella di sabato nell’art zone con il riciclo creativo per creare piccoli astucci e portaoggetti, sempre sabato il mercato della terra con aziende agricole locali, la possibilità di conoscere il peperoncino trentino e le birre di Klanbarrique.

Multiverso non scorda di ringraziare il Comune e la Provincia. Quest’anno il “The right” ha beneficiato di un finanziamento provinciale proprio per la validità del proprio progetto culturale. A presentare il festival, alla presenza di molti dei volontari di Multiverso, sono stati i ragazzi del direttivo: Alessia Zanini, Marco Maffei, Andrea Turrini e Maddalena Simoncelli (non poteva partecipare Mattia Debertolis) assieme alla sindaca Romina Baroni. Sono una trentina i volontari di Multiverso e, durante il The right, a loro si uniranno altre persone, per un totale di circa 60 volontari impiegati nelle varie “zone”. 

Per promuovere la manifestazione è stato realizzato anche un video: Mirko Broilo ha montato le immagini raccolte lo scorso anno da Elia Giordani, aggiungendone poi di nuove. Il risultato è visibile a questo link: https://www.facebook.com/Asso.Multiverso/

Il programma completo è pubblicato a questo link: https://issuu.com/associazionemultiverso/docs/libretto_trs_low

Clicca sull'immagine per visitare la galleria