La persona e l'ambiente sopra tutto: approvato il bilancio 2017
L.N. - 20 marzo 2017

Il consiglio comunale di Villa Lagarina ha approvato il bilancio di previsione 2017 e il documento unico di programmazione (DUP) per il triennio 2017-2019, nella seduta di giovedì 16 marzo, con il voto favorevole della maggioranza e contrario delle minoranze. Il DUP raccoglie analisi e programmi di medio periodo, indirizzando le scelte strategiche, oltre alla relazione politica della giunta. Il bilancio articola invece le decisioni del 2017 e pareggia a 8 milioni, 336 mila e 332,77 euro. Serviranno 4,05 milioni per le spese correnti, mentre 1,83 milioni saranno investimenti. La chiave di lettura dell'intero documento è riassunta dalla sindaca Romina Baroni: «Non può bastare il prodotto interno lordo per indicare lo stato di benessere di una società. È indispensabile sostenere la crescita umana e sociale, la capacità di recuperare lo spirito di mutuo aiuto tra persone. Per questo la nostra attenzione va principalmente a sostegno delle famiglie, dei giovani, degli anziani e di chi ha perso il lavoro. Allo stesso modo investiamo in cultura, turismo, opere pubbliche e naturalmente teniamo sopra tutto la salvaguardia dell'ambiente»


«Il 2017 - spiega la sindaca - segna il cambiamento e il nuovo assetto della macchina amministrativa sovra-comunale. Stiamo attraversando una stagione sempre più complessa dove le persone sono stanche, intolleranti e sfiduciate. Ho avuto modo di risentire il famoso discorso che Robert F. Kennedy tenne nel 1968 all’Università del Kansas, nel quale spiegava quanto sia limitante valutare il benessere di una collettività considerando unicamente il PIL che "Misura tutto eccetto quello che rende la vita degna di essere vissuta". Sono passati quasi cinquant’anni e l’economia mondiale si basa ancora sul PIL. Fa eccezione il piccolo Bhutan dove si misura il FIL, ovvero la “felicità interna lorda” che prende in considerazione la qualità dell'aria, la salute dei cittadini, l'istruzione, la ricchezza dei rapporti sociali. Sono convinta che il sistema economico vada rivisto fin dalle sue fondamenta. Siamo arrivati al punto di non ritorno: consumiamo più risorse di quelle che il nostro pianeta ci può dare, la ricchezza è sempre più in mano di pochi, inquiniamo a discapito della nostra salute e delle generazioni future, innoviamo i settori della comunicazione eppure dialoghiamo sempre meno, l’età media si alza, il clima cambia, il lavoro diminuisce e le disuguaglianze crescono».

Entrate proprie

Anche quest’anno il Comune sceglie di non istituire l’addizionale Irpef e di non aumentare l’Imis, nonostante sia diminuito il gettito fiscale comunale per effetto dell’approvazione dell’ultima variante al Piano regolatore, che ha accolto molte richieste di cambio di destinazione urbanistica da aree fabbricabili a inedificabili; della rateizzazione a cui molti contribuenti ricorrono; di una percentuale più o meno costante di ingiunzioni di pagamento che non sono ancora chiuse.

Investimenti

Sono già finanziati piccoli lavori di completamento e arredo della scuola media; riqualificazione dell’accesso al cimitero e alla scuola materna di Pedersano; realizzazione del parco di Pedersano; acquisizione delle aree interessate alla realizzazione del capolinea di Castellano il cui iter di esproprio è in corso mentre il progetto esecutivo, l’appalto e l’esecuzione saranno a cura della Trentino Trasporti; realizzazione della centralina elettrica sull’acquedotto di Castellano; interventi di riqualificazione energetica sugli impianti di illuminazione. Infine, i lavori di allargamento del ponte di via XIV Agosto a Piazzo e nuova fermata autobus saranno realizzati contestualmente alla copertura, da parte della società Cartiere Villa Lagarina SpA, del deposito della carta da macero.

Sicurezza

È stata concordata, tra forze dell’ordine e polizia locale, l’individuazione di punti che necessitano di videosorveglianza. Il programma è stato sottoposto all’esame del Comitato tecnico provinciale per il nulla osta all’installazione delle telecamere. Poi si procederà con le prime installazioni.

Lavori socialmente utili

33 le persone coinvolte per confermare il forte impegno a sostegno di chi ha perso l'occupazione o è nelle condizioni di non trovarla:

  • 12 persone, costituite in due squadre, una operante al mattino e una il pomeriggio, nell'ambito dell'Intervento 19 - abbellimento nel verde;
  • 4 lavoratori, ma il numero dipende anche da quanti anziani fanno richiesta del servizio, nell'Intervento 19 - servizi ausiliari di tipo sociale;
  • 5 lavoratori in cassa integrazione straordinaria o in mobilità impiegati nella pianta organica comunale: 3 rafforzano il cantiere e si occupano anche della vigilanza all'uscita dalla scuola; 2 sono impiegati per supportare lo sportello del cittadino e gli uffici comunali;
  • 8 persone sono impiegate nell'ambito del “Progettone”: due impiegate al polo museale di Palazzo Libera, una alla biblioteca, tre in attività di manutenzione del verde, due nel servizio custodia e vigilanza degli impianti sportivi;
  • 1 persona (almeno), proposta dal Comune, entrerà nel team di manutenzione ambientale della sentieristica collinare nell'ambito dei lavori socialmente utili sovra-comunali;
  • 3 persone saranno impiegate nell'Azione 20.2, progetto sovra-comunale volto a realizzare iniziative di accompagnamento, socializzazione e animazione delle persone anziane o in difficoltà: 2 al Centro servizi anziani di Villa Lagarina; 1 alla Casa di riposo Opera Romani di Nomi.

Sarà inoltre mantenuta la disponibilità ad attivare il progetto sperimentale Azione 20.3 per l'inserimento occupazionale di persone iscritte nell’elenco provinciale con riferimento alle norme per il diritto al lavoro dei disabili. Allo stesso tempo il Comune è disponibile a ospitare, in convenzione col Tribunale di Rovereto, fino a 2 persone che estinguono una sanzione penale con un’attività non retribuita a favore della collettività.

Sociale

Confermate le risorse per anziani, prima infanzia, scuola, famiglia. Rimangono strategici: Centro servizi anziani, nido sovra-comunale, Tagesmutter e micronido, Spazio famiglia 180°; posticipo scolastico, aiuto ai compiti, colonie estive, piedibus, Spaziolab e tutte le iniziative erogate in attuazione ai principi del marchio Family in Trentino e agli obiettivi del Distretto famiglia.

Il Centro di servizi anziani amplia l'orario di apertura fino alle 17 e aumenta il numero massimo di partecipanti all’attività motoria, da 8 a 10. Sarà riproposto il progetto “E-state al fresco” così come si continueranno a proporre educazione motoria e conferenze.

Per il servizio all’infanzia (0-3 anni) rispetto all’applicazione della retta mensile viene mantenuto il riferimento all’indicatore Icef e restano fisse la quota presenza e il prolungamento dell’orario.

Prosegue il servizio di asilo estivo in compartecipazione con Pomarolo e Nogaredo. Confermata la colonia estiva. Il Progetto Ge.Co. - Genitori Comunità proseguirà su iniziativa diretta del Comune l'esperienza a favore delle ragazze e dei ragazzi di Castellano. Continua anche l'impegno all'interno del Distretto famiglia della Destra Adige e saranno organizzate nuove serate informative in collaborazione con l'Azienda provinciale per i servizi sanitari o altre associazioni.

Rete di riserve del Bondone

Il Comune di Trento, capofila, ha dato l’incarico per la redazione del Piano di gestione che consentirà l'inizio della seconda fase partecipativa con tutti i portatori di interesse. Tali incontri serviranno come base di lavoro anche per la nuova variante al Piano regolatore generale che comprende l’analisi e la pianificazione degli spazi aperti dell’area collinare e montana. Con l'estate sarà operativo il centro visitatori al Lago di Cei gestito in collaborazione col Muse, sarà realizzato il bagno pubblico presso la spiaggia est, si procederà con la pulizia del lago e sarà riqualificata la strada di collegamento che dalla località Sant’Anna porta a Bellaria.

Comunicazione

Confermata la redazione del notiziario Fuori dal Comune con due numeri all'anno, così come sono confermati l'attività di ufficio stampa, di aggiornamento del sito istituzionale e la presenza sui social network, oltre al periodico invio di newsletter tramite posta elettronica. Continua anche l'impegno per mantenere operativi i servizi WiFi a Villa Lagarina (cortile di Palazzo Camelli, piazzetta Scrinzi, piazza S. Maria Assunta, parco di Palazzo Libera, parco dei Sorrisi, parco Attilio Lasta); a Pedersano (spazio antistante il Centro civico); a Castellano (parco delle Leggende, area antistante il bar Castellano). Nel 2016 si è attivata la connessione WiFi anche nella sala del consiglio comunale.

Personale

Dal 2017 sarà gestito in sovra-comunalità man mano che saranno operativi i protocolli riguardanti i vari servizi individuati nel “Progetto di riorganizzazione sovra comunale dei servizi da gestire in forma associata tra i comuni di Villa Lagarina, Pomarolo e Nogaredo". L’organigramma subirà delle modifiche per alcuni pensionamenti del personale addetto al cantiere e per i quali è ammessa la deroga per la sostituzione. Al più presto sarà definito anche l’orario di apertura al pubblico, unico su tutto l’ambito, fermo restando l’orario dello Sportello del cittadino (aperto tutti i giorni dal lunedì al venerdì).

Politiche giovanili

Nel perdurare della crisi economica e nel crescere della disoccupazione giovanile, si cerca di dare un contributo per fornire formazione e piccole opportunità di occupazione. Tutto questo mentre viene confermato il sostegno al Tavolo giovani della Destra Adige e allo Spazio giovani “La Saletta”.

Attività e beni culturali

“Villa Lagarina è cultura”. Non è solo uno slogan ma anche la precisa volontà dell'amministrazione di continuare a investire nelle iniziative culturali a beneficio delle generazioni future in quanto espressione di un valore che è patrimonio storico e artistico, è paesaggio, territorio e cibo, è spettacolo ma è anche conoscenza, scienza e filosofia, creatività e competenza, memoria. Le risorse per il 2017 rimangono sostanzialmente stabili. Confermato il sostegno alle manifestazioni più importanti, le associazioni saranno favorite anche con la semplificazione burocratica, le facilitazioni logistiche, la messa a disposizione gratuita degli spazi e del cantiere comunale. Sinergie proseguiranno con i comuni d'ambito, con la Comunità della Vallagarina e col mondo scolastico e giovanile. Villa Lagarina continuerà a ospitare appuntamenti musicali e teatrali; palazzo Libera e il municipio saranno sempre a disposizione per mostre temporanee. Risorse significative si continueranno a investite nella formazione musicale di base promossa dalla Scuola musicale Jan Novák e la dotazione della biblioteca sarà arricchita con circa 380 libri.

Istruzione ed educazione permanente

Si investirà nella formazione rivolta agli adulti e nella condivisione delle conoscenze. In tal senso, centrale sarà il neonato SpazioLab, la cui gestione è affidata all'Associazione Energie Alternative.

Urbanistica e politiche del territorio

La variante urbanistica 2015 si è conclusa positivamente nel corso del 2016 ed è stato pubblicato per 60 giorni, anziché i consueti 30, l’avviso di apertura della nuova variante al Piano regolatore che riguarda le aree aperte e, in particolare, la revisione del Pda di Cei e tutta la zona montana compresa Cimana. Sono pervenute diverse richieste che saranno valutate in coerenza con quanto finora raccolto e approfondito sul piano forestale, agricolo e della biodiversità, anche tenendo conto del percorso di gestione in atto della Rete di riserve del gruppo del Bondone di cui fa parte la riserva naturale di Prà dell’Albi-Cei.

Mobilità urbana ed extraurbana

L'amministrazione punta a favorire l'uso di veicoli alternativi all'auto privata e dovrà confrontarsi con le decisioni assunte a livello sovra-comunale, in particolare quelle relative alla viabilità di accesso e attraversamento della città di Rovereto. Ruolo centrale avrà il Piano degli interventi per la mobilità sostenibile (Pims), parte integrante del Paes, la cui attuazione vale una riduzione di emissioni in atmosfera di circa 330 tonnellate di CO2. Nel corso del 2017 prenderà avvio il graduale ridisegno della mobilità e della sosta che ha già visto un primo tassello con la collocazione in piazzetta Scrinzi della stazione di interscambio con sei biciclette del circuito “Bike sharing Trentino e.motion”.

Turismo e promozione

Sarà importante continuare a far fronte comune affinché anche l’Azienda di promozione turistica di Rovereto e della Vallagarina si convinca della strategicità di tutta la Destra Adige. Si cercherà di coordinare soggetti pubblici e privati interessati allo sviluppo del territorio. Sempre con l’Apt si promuoverà il percorso collinare “Dal” (Destra Adige Lagarina, www.destradigelagarina.it).

Ambiente

Villa Lagarina indirizza e organizza dal 2006 le proprie politiche ambientali secondo le linee guida dettate dalla certificazione comunitaria Emas. Attraverso la Dichiarazione ambientale, che viene rinnovata nel 2017 e inviata a tutte le famiglie, vengono fornite le informazioni sull'impatto e sulle prestazioni ambientali del Comune in materia di terra, acqua, aria, rifiuti, energia e acquisti verdi.

Centrali restano il Piano d'azione per l'energia sostenibile (Paes). La riduzione di emissioni prevista al 2020 dal territorio comunale di Villa Lagarina sarà di 6.602 tonnellate di CO2 che corrisponde a un meno 33,2% sulle emissioni presenti al 2008 (anno base di riferimento), ben oltre quindi la percentuale minima richiesta (-20%). Il trend di riduzione porta a considerare raggiungibile già nel 2020 la riduzione del 40% delle emissioni di CO2 prevista dal nuovo Patto dei Sindaci per il clima e l'energia per il 2030.

È avviato il progetto pilota per la raccolta porta a porta di tutte le frazioni differenziate dei rifiuti ad esclusione del vetro. Il 2017 servirà per monitorare la raccolta e iniziare a fare le simulazioni per l’applicazione, nel 2018, della nuova tariffa puntuale. Così saranno finalmente premiati i comportamenti virtuosi: sia per i cittadini, sia per il Comune. Verrà realizzata un’apposita isola ecologica, adiacente al CRM con apertura controllata elettronicamente, a servizio degli operatori economici del centro storico di Villa Lagarina e delle famiglie con grande produzione di tessili sanitari. Idem a Castellano, estesa a chi avendo la seconda casa a Castellano paese ed è quindi servito dal porta a porta, potrà accedervi il giorno in cui chiude casa.

Sarà confermata la partecipazione al progetto di ricerca e monitoraggio sulla diffusione della zanzara tigre (Aedes Albopictus) promosso dalla Fondazione Museo Civico di Rovereto.

Agricoltura

Il Comune intende sollecitare i coltivatori all'innovazione e alla differenziazione delle fonti di reddito, approfittando anche delle opportunità che possono aprirsi ad esempio col nuovo Piano di sviluppo rurale 2013-2020, la nascita della Rete di riserve o dal collegamento col confinante Bio-distretto della Val di Gresta. Questo per valorizzare il territorio con la messa a dimora di coltivazioni di nicchia o l'attivazione del turismo rurale. Il tutto valorizzano i terreni abbandonati, salvaguardando il paesaggio, tutelandolo dal punto di vista idrogeologico al fine di garantire la permanenza antropica.

Attività produttive

Si avvierà un percorso condiviso di sviluppo e valorizzazione della zona montana e dei centri storici, dove svolgono la propria attività commercianti e mercati.

Patrimonio forestale

La stazione forestale di Mori procederà al ripristino del sentiero comunale che da Pedersano sale verso Castellano attraversando la località Coste.

Sport e tempo libero

Sono previsti contributi all’attività sportiva organizzata da Lagarina Crus Team, U.S. Vallagarina, G.B. Lagarina, G.B. Pedersano e per l’organizzazione di varie manifestazioni. Sono stanziate risorse da destinare a contributi per l’organizzazione di manifestazioni sportive di valenza sovra-comunale come il 40° Cross della Vallagarina, e il 9° Ciclocross della Vallagarina. Tra le manifestazioni in programma sul territorio è doveroso ricordare i Campionati studenteschi di corsa campestre comprensoriali e provinciali che Villa Lagarina si candida a ospitare anche nel 2017. Prosegue anche l'adesione alle iniziative proposte dall’Agenzia per la promozione dello sport della Vallagarina e in particolare ai progetti “Sport per tutti” e “Scuola-Sport”.

Altro

Il Comune rinnova il proprio impegno per la diffusione di una cultura delle pari opportunità, e rinnova l'adesione alle associazioni e agli enti che promuovono la pace e la solidarietà internazionale, manterrà i rapporti con la municipalità di Bento Gonçalves e si impegnerà nel percorso di comprensione, coinvolgimento e accoglienza dei nuovi cittadini che scelgono Villa Lagarina per vivere.

Per favorire il confronto restano poi a disposizione dei cittadini il consigliere Gabriele Manica con delega ai rapporti con Castellano, Cecilia Petrolli per Pedersano e la sindaca Romina Baroni per Villa Lagarina e Piazzo.