'Clean up day' al Lago di Cei
L.N. - 7 agosto 2017

Le politiche giovanili del Comune di Villa Lagarina, assieme alla Fantasticolonia pensata e gestita dall’associazione Energie alternative, hanno organizzato anche quest’anno (giovedì 27 luglio) il “Clean up day”. Il luogo dell’iniziativa è stato particolarmente suggestivo e i partner contattati per rendere ancora più interessante la giornata, hanno letteralmente entusiasmato i ragazzini: si tratta infatti dei sommozzatori dell’associazione Willy Shark, che si sono immersi per una ricognizione del fondale del Lago di Cei. Spiega il consigliere delegato alle politiche giovanili, Jacopo Cont: «Un’intera giornata sul “nostro” lago: con i 55 ragazzi della colonia assieme ad animatori e accompagnatori. Al mattino l’attività è stata divisa su tre gruppi: uno è stato guidato dai naturalisti del Muse alla scoperta della flora e della fauna della riserva, uno ha ascoltato i sub per un’introduzione teorica e il terzo è stato lasciato al gioco libero. Ovviamente, i ragazzini - a rotazione - hanno svolto ognuna delle attività»


La pausa pranzo, al parco giochi, è stata seguita dal “Clean up” vero e proprio: i giovani sono stati dotati di guanti e sacchi neri e hanno cominciato a girare tutte le sponde del lago per ripulirlo dai rifiuti. «La nota positiva è che ne hanno trovati pochi - sorride Cont – segno della buona manutenzione e anche del senso civico dei frequentatori di quest’area. L’unica cosa trovata in gran numero sono stati i mozziconi di sigaretta». La parte più emozionante, però, è stata quella in cui i sub si sono immersi. La loro missione era quella di scandagliare il fondale alla ricerca di rifiuti. «I ragazzi della colonia si sono entusiasmati e, una volta riemersi, i sub ci hanno detto che non ci sono rifiuti nel lago. Evidentemente l’amore per l’ambiente si è ormai diffuso e nessuno più si sogna di buttare immondizia in acqua».

A livello generale, Cont conclude: «Continuiamo con l’obiettivo di avvicinare le nuove generazioni alla conoscenza e al rispetto dell’ambiente in cui vivono. Lo scorso anno il “clean up” si era svolto nel centro di Villa Lagarina, ma il lago è un ambiente che ai ragazzi piace molto di più. Ringrazio tutti i volontari e le associazioni coinvolte e dò direttamente appuntamento all’anno prossimo, perché è certo che l’iniziativa sarà replicata».

Clicca sull'immagine per visitare la galleria