Il paesaggio terrazzato Uccello S. Maria Assunta
Centro anziani: luogo di incontro tra i "tempi" dell'esistenza
L.N. - 30 marzo 2015

Sarà un luogo per stare in compagnia, ma sarà anche un luogo per far convivere i diversi "tempi" della vita. Il centro servizi di via Garibaldi fornirà infatti attività socio assistenziali agli anziani - autonomi o con parziali disabilità - ma, come spiega l'assessora ai servizi alla persona e protezione sociale, Serena Giordani: «Nell'immaginario comune molti pensano agli anziani associandoli a una condizione di malattia. Qui invece sarà proposto un approccio diverso: si darà alle persone che si rivolgono al centro la possibilità non solo di vincere la solitudine, ma anche di potersi confrontare col mondo associativo e con le altre generazioni»


Il centro servizi è stato inaugurato da pochi giorni. È composto da tre locali di particolare pregio (in molti hanno già notato gli affreschi sul soffitto) ristrutturati per rispondere al meglio alle esigenze degli anziani. Sulla superficie totale di poco meno di 100 metri quadrati, ci sono una piccola palestra dove svolgere corsi di ginnastica dolce e, in generale, un po' di attività motoria, uno spazio con cucina e tavoli per consumare i pasti, una sala per le attività comuni e un ampio bagno attrezzato anche per chi ha bisogno di assistenza per l'igiene personale.
All'inaugurazione hanno partecipato le autorità comunali e della Comunità di valle: proprio dalla collaborazione tra i due enti è nato infatti questo nuovo servizio cui aveva pensato, in prima istanza, l'allora assessore alle politiche sociali Remo Berti, che è stato ringraziato durante l'evento. Analoghi spazi sono stati già aperti - e dunque ampiamente sperimentati negli anni scorsi - ad Ala e a Volano: sempre a opera della Comunità della Vallagarina in collaborazione coi municipi coinvolti.
«In questo luogo, l'attività verrà gestita in funzione delle necessità dell'anziano - spiega Giordani - Viviamo un'epoca in cui si dà valore solo a chi è nel pieno delle proprie forze e della propria salute, qui tutto è diverso: all'importanza della vita e delle sue stagioni viene data nuova attenzione. Spesso, al giorno d'oggi, i bambini non hanno nemmeno la possibilità di interagire con i nonni, che magari stanno negli ospizi. La logica del centro sarà invece quella dell'incontro, che andrà favorito con una serie di attività».
Il centro è ancora agli inizi, ma nel corso dei prossimi mesi e dei prossimi anni è dunque destinato a diventare un punto di riferimento per molti. «Ora è importante farne conoscere i servizi all'utenza, contestualmente bisogna lavorare per farlo conoscere anche al mondo associativo. Penso alla scuola musicale, che qui è già venuta a proporre qualche attività, ma questo è solo un esempio: la programmazione dovrà articolarsi e ampliarsi anche a molte altre attività culturali e ricreative».
Il centro consentirà a persone anziane e non, autonome o con parziali disabilità, di trascorrere in compagnia parte della propria giornata. Si trova in via Garibaldi 4 e offre animazione, attività culturali e occupazionali, ginnastica dolce, pasto in compagnia e bagno assistito. L'orario di apertura è dalle 11 alle 15.30 dal lunedì al venerdì. Quanto ai costi, sono a pagamento solo i pasti e il bagno assistito. Per accedere, bisogna presentare richiesta al servizio socio-assistenziale della Comunità della Vallagarina, via Pasqui 10 a Rovereto, telefono 0464-484210, email servizio.sociale@comunitadellavallagarina.tn.it.
È anche possibile scaricare il depliant del centro.

Clicca sull'immagine per visitare la galleria