Servizi online
Albo Pretorio on-line
Albo telematico imprese
Archivio atti e provvedimenti
Cambio residenza
Tributi e Tariffe
Modulistica
Posta elettronica certificata
Regolamenti
Rss
In evidenza
Associazioni
Biblioteca comunale
Centro famiglia 180°
Centro servizi anziani
Gemellaggi
Lotta alla zanzara tigre
Mercati
Notiziario comunale
Pace e diritti umani
Palazzo Libera
Patto d'Area
Piano Protezione Civile
Piedibus
Pro Loco Pedersano
Pro Loco Castellano-Cei
Scuola musicale Jan Novák
SpazioLab
Solidarietà internazionale
Tavolo Giovani Destra Adige
Links utili
VisitVillaLagarina
Comunità della Vallagarina
Consorzio dei Comuni Trentini
Difensore civico
Garante dei minori
Centro AntiViolenza Trento
Cinformi
LILT Trentino
Progetto Destra Adige Lagarina
APT Rovereto e Vallagarina
Agenzia dello Sport Vallagarina
CastelFolk
In primo piano
L.N. - 29 maggio 2017

Fortissime precipitazioni, esondazione del Rio Molini di Nogaredo (rio Cavazzino) alla confluenza con il Rio Molini di Piazzo (Rio Piazzo o rio Daiano) che scorrono sul territorio di Villa Lagarina interessando la frazione di Piazzo; distacco di una frana sopra la località Daent e in Val Morela, blocco della viabilità, delle linee telefoniche e dell’elettricità, numerosi diversivi introdotti ad arte da una “talpa”, il vigile del fuoco complementare Italo Todeschi: allarmi prontamente fronteggiati dal Piano di protezione civile comunale che, con a capo la sindaca di Villa Lagarina Romina Baroni, ha portato in salvo i cittadini di Piazzo. Le emergenze erano simulate e facevano parte dell’esercitazione di protezione civile che ha coinvolto l’intera frazione di Piazzo, con conseguente evacuazione della popolazione. Ecco la cronaca degli eventi e delle conseguenti contromosse attuate dalla macchina dei soccorsi, il tutto comunicato attraverso una sorta di diretta Facebook dalla sede municipale. Ospiti-osservatori presso il Centro operativo comunale anche alcuni amministratori dei comuni dell'Alta Vallagarina e, per un saluto, l'assessore provinciale alla protezione civile Tiziano Mellarini

Continua >>
L.N. - 23 maggio 2017

Sei progetti per cinque comuni: il Tavolo giovani della Destra Adige ha concluso la parte più creativa e fantasiosa del proprio lavoro per presentare agli uffici provinciali il programma di attività 2017. Saranno realizzate iniziative che coinvolgeranno i ragazzi e le ragazze di Villa Lagarina, Isera, Nogaredo, Pomarolo e Nomi. Anche quest'anno, si punterà su territorio, ambiente, arte con particolare attenzione alla fotografia, storia locale con valorizzazione del rapporto tra generazioni e non mancheranno le prospettive internazionali con un progetto dedicato all'Europa; per lo sport, tutti a Nomi per il beach volley. A spiegare la filosofia dei progetti è il consigliere delegato alle politiche giovanili di Villa Lagarina, Jacopo Cont; Villa è infatti il Comune capofila del Tavolo. Per Cont: «Vogliamo che l’impegno dei giovani si prolunghi per tutto l’anno, anche oltre le finalità dei progetti pensati dal Tavolo»

Continua >>
L.N. - 15 maggio 2017

Girovagando in Destra Adige è una camminata di circa 15 chilometri da Patone d'Isera a Nomi; si passa per Nogaredo, Villa Lagarina e Pomarolo attraverso campi, boschi, prati e piccoli abitati rappresentativi del paesaggio della Destra Adige Lagarina. Il percorso si snoda su comode stradine asfaltate o sterrate e facili sentieri, dove si potranno fare tappe ristoro, ascoltare approfondimenti su natura, paesaggio, ecosistemi e storia del territorio, praticare attività ludico-sportive, gustare momenti musicali e performance artistiche, assaporare i prodotti tipici. L'appuntamento è per domenica 21 maggio con inizio alle ore 9. L'assessore comunale al turismo e allo sport Andrea Miorandi sottolinea l'importanza di unire l'attività fisica con quella culturale e gastronomica, mentre la sindaca Romina Baroni incoraggia le persone a interessarsi al tema dei manufatti in pietra a secco, che caratterizzano il paesaggio.

Continua >>
L.N. - 8 maggio 2017

Anche quest'anno, Villa Lagarina aderisce a "Palazzi aperti" e propone visite guidate ad alcuni dei più prestigiosi edifici pubblici e privati del suo centro storico. Tra le 14 e le 18 di domenica 14 maggio si potranno visitare Palazzo Libera con la sezione del Museo diocesano Tridentino, Palazzo Camelli, il Filatoio di Piazzo e il Parco Guerrieri Gonzaga. Il momento conclusivo è in programma alle 17 nel cortile di Palazzo Camelli a cura della Commissione cultura comunale. "Palazzi Aperti - I municipi del Trentino per i beni culturali" è un'iniziativa coordinata dal Comune di Trento con la partecipazione della Provincia, che coinvolge quest'anno ben 76 comuni in un viaggio aperto a tutti tra arte, cultura e storia. Il vicesindaco e assessore comunale alla cultura di Villa Lagarina, Marco Vender, afferma: «È l'occasione per passeggiare nel nostro borgo con lentezza e curiosità, scoprendone la grande ricchezza artistica e architettonica, inaspettata e sorprendente in rapporto alle sue dimensioni»

Continua >>
Tutte le notizie >>